Migliori Obiettivi per Sony Alpha a6300

Un’occhiata da vicino ai migliori obiettivi per Sony a6300, dai grandangoli ai teleobiettivi

Sony a6300 and 18-105mm lens

Quali sono i migliori obiettivi per Sony Alpha a6300, che rappresenta un grosso salto avanti dai suoi predecessori, dotata di video 4K ed autofocus migliorato tra i migliori sul mercato. Per questi motivi, è una delle migliori fotocamere mirrorless disponibili per viaggi ed attività all’aperto. Di seguito elenchiamo i migliori obiettivi per a6300, inclusi gli obiettivi fissi e le opzioni per lo zoom dal grandangolo al tele. Tenete a mente che il 16-50mm in dotazione con la fotocamera non è dei migliori, non è all’altezza delle lenti kit attualmente offerte da Canon e Nikon. La buona notizia è che la collezione di obiettivi E-mount è in continuo aggiornamento e presenta opzioni valide in tutte le categorie.

1. Sony 18-105mm f/4 OSS

Sony 18-105mm lens

Categoria: Viaggio/ritratto
35mm equivalente: 27-158mm
Peso: 15.1 oz.
Cosa ci piace: Più portata e più economico del Sony 16-70mm f/4. 
Cosa non ci piace: Più pesante e meno grandangolo.

Il 16-70mm f/4 di seguito riceve quasi tutte le attenzioni come miglior obiettivo da viaggio per mirrorless Sony APS-C, ma il 18-105mm f/4 è una valida alternativa ad un prezzo più basso. Ci piace la portata aggiuntiva a 158mm, ma cosa più importante, questo obiettivo è decisamente più economico intorno ai 500€.

In termini ottici, il 18-105mm è nitido, mette a fuoco sufficientemente bene, ed ha la stessa apertura di diaframma massima e stabilizzazione OSS del 16-70mm. Se volete uno zoom versatile da accoppiare alla Sony a6300 senza prosciugare il conto in banca, questo è quello che cercate. Unico punto negativo è il peso, questo è il secondo obiettivo più pesante presente su questa lista. dietro solo al 18-200mm.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

2. Sony 10-18mm f/4 OSS

Sony 10-18mm lens

Categoria: Grandangolo
35mm equivalente: 15-27mm
Peso: 7.9 oz.
Cosa ci piace: Qualità ottica impressionante.
Cosa non ci piace: Costoso per un obiettivo f/4.

Molti acquistano la Sony a6300 per la fotografia all’aperto, e ciò rende la scelta della lente da paesaggistica corretta molto importante. Tutto considerato, riteniamo il Sony 10-18mm f/4 OSS il miglior zoom grandangolo presente sul mercato attualmente. Questo obiettivo è nitido, ha una distorsione impercettibile, mette a fuoco velocemente, e pesa decisamente poco, molto meno delle controparti per reflex digitali. Non siamo fan dell’apertura diaframma massima a f/4, ma è dotata del Sony OSS per evitare le foto mosse. Per un’opzione fissa più luminosa date un’occhiata allo Zeiss Touit 12mm f/2.8 di seguito.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

3. Sony 35mm f/1.8

Sony 35mm lens

Categoria: Ritratto
35mm equivalente: 52.5mm
Peso: 5.5 oz.
Cosa ci piace: Miglior obiettivo Sony E-mount per ritrattistica.
Cosa non ci piace: Meno economico dei normali 35mm.

Un 50mm è una scelta praticamente obbligata per chi scatta ritratti, e gli obiettivi fissi svolgono il compito molto meglio degli zoom. Non abbiamo un perfetto equivalente a 50mm qui, ma il Sony 35mm f/1.8 ci va molto vicino a 52.5mm. Ciò che preferiamo di questo obiettivo è la sua luminosità a f/1.8, che vi restituirà il bokeh e la performance al buio che danno il tocco in più ai ritratti indoor. In aggiunta, questo obiettivo è estremamente nitido, leggero ed è dotato di Sony OSS per la stabilizzazione. E’ vero che non è economico per un 35mm se comparato alle alternative Canon e Nikon, ma sfortunatamente è un punto comune un po’ a tutto il mondo mirrorless. Il costoso Zeiss Touit 32mm f/1.8 è perfino più nitido ed è un’opzione molto interessante per appassionati e professionisti che possono permetterselo.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

4. Sony Vario-Tessar T* E 16-70mm f/4 OSS

Sony Vario-Tessar T* E 16-70mm lens

Categoria: Viaggio/ritratto
35mm equivalente: 24-105mm
Peso: 10.9 oz.
Cosa ci piace: Miglior zoom da viaggio E-mount a livello ottico. 
Cosa non ci piace: Troppo caro.

Per chi se lo può permettere, il Sony 16-70mm f/4 OSS è lo zoom E-mount di qualità più alta per Sony a6300. Potete comprare il corpo macchina, aggiungere questo obiettivo, ed avrete qualità dell’immagine al top della gamma con una focale equivalente 24-105mm per tutto quello che va dalla paesaggistica ai ritratti. Il nome lungo è il risultato della partnership di Sony con Zeiss, che risulta in una copertura T* dell’ottica che restituisce colori e nitidezza ottimi. Il punto negativo di questo obiettivo è il prezzo, che alza il totale della a6300 e questo obiettivo attorno ai 2000€. Per questo motivo, abbiamo posizionato il 18-105mm più in alto sulla lista rispetto a questo. Entrambi ottimi ma come rapporto qualità prezzo meglio il 18-105mm.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

5. Sony 55-210mm f/4.5-6.3 OSS

Sony 55-210mm lens

Categoria: Teleobiettivo
35mm equivalente: 82.5-315mm
Peso: 12.2 oz.
Cosa ci piace: Leggero per un teleobiettivo zoom.
Cosa non ci piace: Performance con poca luce.

I teleobiettivi zoom compatibili con la a6300 non sono molti, il che potrebbe essere un deterrente per i fotografi che li utilizzano di più che ne necessitano di parecchio zoom. Ad ogni modo, il Sony 55-210mm ha la portata maggiore ad un’equivalente di 315mm. La nostra maggiore perplessità riguarda le performance in condizioni di luce non ottimali, con un’apertura diaframma massima di f/4.5, è tuttavia dotato di stabilizzatore OSS. Ci piacerebbe vedere un teleobiettivo E-mount più luminoso da parte di Sony in un prossimo futuro, ma fino ad allora il 55-210mm svolgerà il lavoro al meglio per la maggior parte degli utenti.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

6. Sigma 19mm f/2.8

Sigma 19mm E-mount lens

Categoria: Grandangolo
35mm equivalente: 28.5mm
Peso: 4.9 oz.
Cosa ci piace: Ottimo rapporto qualità prezzo.
Cosa non ci piace: Più ingombrante rispetto al Sony 20mm f/2.8.

Ci sono due opzioni per quanto riguarda gli obiettivi di questa lunghezza focale: il Sigma 19mm f/2.8 ed il Sony 20mm f/2.8. Entrambi sono leggeri, nitidi, mettono a fuoco velocemente ed hanno la stessa apertura massima di diaframma. Preferiamo il Sigma semplicemente perchè costa circa 150€ in meno. Il basso profilo del Sony 20mm è carino, ma nemmeno il Sigma scherza in questo senso. Se le differenze estetiche sono importanti per voi prendete il Sony, altrimenti pensiamo che il Sigma 19mm f/2.8 sia un’alternativa migliore come rapporto qualità prezzo.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

7. Sony 16-50mm f/3.5-5.6

Sony 16-50mm Power Zoom lens

Categoria: Kit
35mm equivalente: 24-75mm
Peso: 4.1 oz.
Cosa ci piace: Compatto e leggero.
Cosa non ci piace: Soffre leggermente di distorsione e scarsa nitidezza.

Il 16-50mm f/3.5-5.6 è l’obiettivo principale venduto in dotazione con la Sony a6300. Come molti altri obiettivi 18-55mm per reflex, è un’opzione utile che vi darà un primo assaggio delle potenzialità della vostra fotocamera e la possibilità di scattare ottime foto senza aggiunta di denaro per ulteriori obiettivi. Un’altro punto molto positivo è che questo obiettivo è estremamente compatto, similmente a quanto avviene con gli obiettivi cosidetti pancake, rendendolo un’ottima opzione per i viaggi e l’utilizzo di tutti i giorni.

Ad ogni modo, le performance ottiche del 16-50mm sono sulla sufficienza nel complesso. La distorsione in alcune situazioni si fa notare in confronto ad altri zoom e ottiche fisse presenti in lista. Da il meglio di se intorno ai 20mm, quindi se siente interessati principalmente alla paesaggistica forse è il caso di considerare l’acquisto di un’ottica dedicata. Ci è piaciuto invece molto il prezzo, che è solo 150€ circa in più rispetto alla fotocamera se venduto come parte del kit. Raccomandiamo comunque l’acquisto di un ulteriore obiettivo di qualità per tirare fuori il massimo dalla vostra a6300.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

8. Sony 18-200mm f/3.5-6.3 OSS

Sony 18-200mm lens

Categoria: Tutto in uno
35mm equivalente: 27-300mm
Peso: 18.5 oz.
Cosa ci piace: L’obiettivo più versatile presente in classifica. 
Cosa non ci piace: Può risultare ingombrante montato sulla Sony a6300.

In genere siamo sempre scettici verso gli obiettivi tutto in uno: sono estremamente convenienti per chi vuole avere solo un obiettivo con se, ma non eccellono in nessun utilizzo particolare come potrebbe fare un obiettivo più specializzato. Da un punto di vista ottico, il sony 18-200mm è in grado di catturare immagini nitide ed è dotato di OSS per quelle situazioni di luce non ottimale. Mette anche a fuoco decentemente veloce ed è più luminoso del 55-210mm con un’apertura diaframma massima di f/3.5. Difetto che può dare fastidio è l’ingombro ed il peso che su una Sony a6300 potrebbe rivelarsi eccessivo. Ma è un punto comune a tutti gli obiettivi di questo tipo, soprattutto quando installati su piccole fotocamere mirrorless.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

9. Zeiss Touit 12mm f/2.8

Zeiss Touit 12mm lens

Categoria: Grandangolo
35mm equivalente: 18mm
Peso: 9.2 oz.
Cosa ci piace: Più nitido e luminoso rispetto al Sony 10-18mm.
Cosa non ci piace: Prezzo elevato.

Le opzioni per ottiche fisse grandangolari per la a6300 sono piuttosto limitate, ma lo Zeiss Touit f/2.8 guida il branco. Con una lunghezza focale equivalente di 18mm, si rivela un’ottima scelta per chi scatta principalmente foto in grandangolo (paesaggistica, architettura). E’ più luminoso di uno stop rispetto al Sony 10-18mm, ha una nitidezza eccellente, distorsione minima, ed ottima resa cromatica. Unico neo è la lunghezza focale forse un po troppo wide. Per la paesaggistiche preferiamo qualcosa tra i 21mm e i 24mm. E’ anche estremamente costoso con i suoi 800€ circa di prezzo, ma purtroppo non ci sono molte alternative con queste caratteristiche. Per un’opzione più economica con messa a fuoco manuale potete sempre provare il Rokinon 14mm f/2.8.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

10. Sony 50mm f/1.8

Sony 50mm E-mount lens

Categoria: Portrait
35mm equivalente: 75mm
Peso: 7.3 oz.
Cosa ci piace: Prezzo migliore rispetto al Sony 35mm sopra.
Cosa non ci piace: Autofocus non ai livelli top.

Il Sony 50mm f/1.8 è una delle ottiche con miglior rapporto qualità prezzo della linea E-mount. E’ nitido e si comporta molto bene in condizioni di scarsa luminosità con un’apertura diaframma massima f/1.8. Una delle considerazioni da fare è che questa focale, equivalente a 75mm su 35mm, ha usi specifici tra cui ritratti in primo piano. E’ ottima per foto d’infanzia e ritratti in generale, ma non necessariamente come obiettivo da portare con se nella vita di tutti i giorni.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

11. Sigma 60mm f/2.8

Sigma 60mm E-mount lens

Categoria: Ritratto
35mm equivalente: 90mm
Peso: 6.5 oz.
Cosa ci piace: Uno degli obiettivi più nitidi in classifica.
Cosa non ci piace: Non stabilizzato.

Con performance ottiche impressionanti ed un prezzo piuttosto basso, c’è molto da aprezzare sul Sigmav60mm f/2.8. Questo obiettivo è orientato sulla ritrattistica con una focale equivalente a 90mm, e fa tutto relativamente bene. E’ nitido, mette a fuoco velocemente, e produce immagini con ottima profondità di campo e bokeh. Una considerazione da fare è la mancanza di stabilizzazione, ma non è indispensabile con un’apertura diaframma massima a f/2.8.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

Miglior Fotocamera Sotto i 500€

Dalle reflex entry level alle compatte piene di features, di seguito le nostre scelte tra le fotocamere sotto i 500€

Con la qualità delle fotocamere digitali in continua ascesa ed i prezzi in costante discesa, con 500€ o meno è possibile acquistare un’eccellente fotocamera nel 2019. Sempre rimanendo sotto questa soglia di prezzo, potrete acquistare una reflex entry level, una mirrorless con lenti intercambiabili, una fotocamera compatta avanzata, o perfino una superzoom. Di seguito, le nostra scelte per la miglior fotocamera sotto i 500€, con opzioni che spaziano tra brand come Nikon, Canon, Sony ed Olympus. Continueremo ad aggiornare questa lista man mano che escono nuovi modelli ed il prezzo di quelli vecchi si abbassa al di sotto della nostra soglia.

Reflex digitali sotto i 500€

1. Nikon D3300

Nikon D3300 DSLR camera

Megapixels: 24.2
Sensore: 357 sq. mm
Peso: 15.1 oz.
Cosa ci piace: Praticamente identica alla D3400 sotto ma ad un prezzo inferiore.
Cosa non ci piace: Sprovvista di bluetooth.

La D3300 è una delle reflex entry level leader di Nikon, offre una buona qualità dell’immagine, un’interfaccia facile da usare ed un obiettivo kit migliorato ora più leggero e nitido rispetto ai modelli precedenti. La cosa che ci piace di più è il rapporto qualità prezzo, che batterà di gran lunga qualsiasi fotocamera compatta e di altro tipo in questa fascia di prezzo. E’ vero che avrete più funzionalità passando alla serie D5000, ma superando la barriera dei 500€.

E’ stato difficile decidere tra la D3300 e la D3400 per il primo posto in classifica, ma il prezzo ci ha fatto optare per questo modello. La D3300 è decisamente più economica, ma la nuova versione ha praticamente la stessa qualità d’immagine e non offre poi molte funzionalità in più. E’ vero che la D3300 è sprovvista di bluetooth (rimediabile aggiungendo l’apposito adattatore), mentre la D3400 è venduta assieme a Nikon Snapbridge. Ha anche una durata della batteria inferiore, anche se il flash è considerevolmente migliore, che è un bel vantaggio per chi scatta frenquentemente al chiuso e con poca luce a disposizione. Concludendo sono entrambe ottime reflex ma preferiamo risparmiare qualcosina ed optare per la D3300.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

2. Canon EOS 1300D

Canon Rebel T6 DSLR camera

Megapixels: 18
Sensore: 332 sq. mm
Peso: 17.1 oz.
Cosa ci piace: Ottima opzione per la still photography.  
Cosa non ci piace: Meno megapixel della Nikon D3400 e la D3300.

Questa popolare serie di reflex Canon è un classico tra i fotografi e videografi attenti al budget. Sfortunatamente, con 500€ non riusciamo ad entrare nella fascia più alta di fotocamere come la Canon EOS 750D. La EOS 1300D è una versione “snellita” con meno megapixel, un autofocus più basilare, ed uno schermo LCD non orientabile. Ma a meno di 500€ con un obiettivo 18-55 incluso, la EOS 1300D vi porta nel mondo reflex con uno dei brand migliori del settore.

Cosa si sacrifica optando per la Canon EOS 1300D? Per coloro che programmano di scattare principalmente fotografie, non così tanto come si potrebbe pensare. Molte delle funzionalità dei modelli più costosi come lo schermo LCD orientabile e gli obiettivi STM sono pensati principalmente per l’utilizzo video, non si perde di conseguenza molto in termini fotografici. Ma non ci è piaciuto il calo di megapixel a 18MP, che pensiamo renda la Nikon D3300 sopra un’opzione molto più appetibile ad un prezzo inferiore.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

3. Nikon D3400

Nikon D3400 DSLR camera

Megapixels: 24.2
Sensore: 366 sq. mm
Peso: 13.9 oz.
Cosa ci piace: Il pacchetto completo per questo range di prezzo.   
Cosa non ci piace: Miglioramenti rispetto alla D3300 minimi.

Nel 2018, la Nikon D3400 era la entry level di bandiera di Nikon, con un ottimo rapporto qualità prezzo a meno di 500€. Con questa fotocamera avrete una qualità foto e video impressionanti per questo prezzo, con un sensore APS-C a 24.2 megapixel, capacità video Full HD 1080p, ed una facilità di utilizzo che ha reso Nikon così popolare. Tutto considerato, la Nikon D3400 è una scelta sicura per coloro alla ricerca di una reflex economica che porti comunque a termine il lavoro.

Una considerazione per gli acquirenti è che la D3400 è molto simile alla D3300 sopra. Il miglioramento più notevole sul nuovo modello di Nikon è la tecnologia SnapBridge per il trasferimento di foto e video via Bluetooth, ed una durata della batteria migliorata. Con una differenza di circa 100€ rispetto ad una D3300, non potete sbagliare qualsiasi modello decidiate di acquistare, ed apprezziamo le opzioni extra di connettività e la durata della batteria della D3400.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

4. Canon EOS 1200D

Canon Rebel T5 camera

Megapixels: 18
Sensore: 332 sq. mm
Peso: 15.3 oz.
Cosa ci piace: Una delle reflex Canon più economiche.
Cosa non ci piace: La qualità video potrebbe essere migliore.

E’ piuttosto raro trovare una fotocamera digitale con obiettivi intercambiabili a meno di 400€, specialmente da un brand come Canon. La EOS 1200D non è piena di funzionalità, è al gradino più basso della line-up Canon, ma ne amiamo il valore che ci da a questo prezzo. E’ probabilmente ad oggi la reflex più economica presente su questa lista.

Perchè la EOS 1200D è così economica? Primo, lo schermo LCD non ha funzionalità touchscreen e non è orientabile. Secondo, la 1200D ha uno scatto a raffica piuttosto lento a soli 3fps. Infine, l’autofocus è decisamente basico con un solo punto cross-type. Ma ne adoriamo il prezzo, che è paragonabile ad alcune compatte che non offrono nemmeno lontanamente la stessa qualità dell’immagine. Se state comparando la EOS 1200D con la EOS 1300D sopra, la seconda aggiunge il wifi e la tecnologia NFC insieme ad un LCD con una risoluzione maggiore.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

Fotocamere Mirrorless Sotto i 500€

1. Canon EOS M10

Canon EOS M10 camera

Megapixels: 18
Sensore: 332 sq. mm
Peso: 10.6 oz.
Cosa ci piace: Leggera e compatta ottima per viaggiare.
Cosa non ci piace: Niente viewfinder e poca scelta di obiettivi.

Canon è relativamente nuova al mercato mirrorless, ma ci piace molto la sua nuova linea M di mirrorless ad obiettivi intercambiabili. A circa 500€, la M10 ha un sensore APS-C a 18 megapixel di risoluzione, ed un design curato ed elegante con un peso decisamente contenuto. In effetti è una delle fotocamere mirrorless più leggera e compatta in commercio, è dunque ottima per viaggiare. Inoltre, la qualità delle immagini sorpasserà di gran lunga molte delle fotocamere compatte sul mercato.

Tenete a mente che la M10 è sprovvista di viewfinder, il che significa che dovrete inquadrare tramite l’LCD sul retro. E anche se la collezione di obiettivi Canon EF-M è in crescita ed alcuni produttori di terze parti stanno iniziando a produrne, non troverete una grossa quantità di obiettivi di alto livello. C’è un 22mm f/2, ma la maggior parte delle altre opzioni sono meno luminose, compreso il 15-45mm offerto in kit con la M10. E altra cosa da tenere a mente, Canon ha rilasciato la M100 che ha un sensore a 24 megapixel ed un prezzo non molto superiore.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

2. Olympus OM-D E-M10 Mark II

Olympus OM-D E-M10 Mark II camera body

Megapixels: 16.1
Sensore: 228 sq. mm 
Peso: 14.5 oz.  
Cosa ci piace: Funzionalità interessanti per il prezzo, compresa la stabilizzazione dell’immagine.
Cosa non ci piace: Probabilmente dovrete acquistare l’obiettivo.

Olympus ha prodotto alcune delle migliori fotocamere mirrorless sul mercato per anni, ma i consumatori preso un colpo quando hanno sentito il prezzo di modelli come la E-M1 Mark II e la E-M5 Mark II. La E-M10 Mark II, però, è un’opzione molto più accessibile che offre la qualità tipica di Olympus, per meno di 500€. Con la E-M10 Mark II avrete funzionalità avanzate come la stabilizzazione dell’immagine, il viewfinder elettronico, ed una raffica veloce a 8.5 frame al secondo. Inoltre, il prezzo è calato ulteriormente con l’uscita recente della Mark III, anch’essa molto valida.

Quali sono i punti negativi della Olympus comparata alla Canon M10 sopra? Il più grosso è il prezzo: la E-M10 Mark II costa leggermente di più. Vale la pena menzionare che il formato Micro 4/3 dispone di un’ampia scelta di lenti. Se volete spendere qualcosina in più, o risparmiare un po’ con l’obiettivo kit e comprare un’ottica fissa più avanti, questa è una fotocamera divertente da usare ed un’ottimo punto di partenza.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

3. Sony Alpha a5100

Sony Alpha a5100 camera body

Megapixels: 24.3
Sensore: 366 sq. mm
Peso: 10 oz.
Cosa ci piace: La mirrorless Sony più economica. 
Cosa non ci piace: Caratteristiche piuttosto limitate.

Buone notizie per i fotografi con poco budget a disposizione: potete avere accesso alla popolare linea di fotocamere mirrorless Sony con meno di 500€ con un obiettivo incluso. La Alpha a5100 è la leader entry level della compagnia, e rappresenta un’alternativa molto allettante alle compatte nella stessa fascia di prezzo. Ad esempio, il sensore sulla a5100 è grosso modo 3 volte più grande rispetto alla Sony RX100 di seguito, l’autofocus è più avanzato, ed avrete un’ampia scelta di obiettivi E-mount tra cui scegliere. Il 16-50mm venduto insieme alla a5100 non è il nostro preferito, ma è un ottimo punto di partenza tutto considerato.

Non aspettatevi fronzoli e funzionalità aggiuntive dalla Sony Alpha a5100, specialmente se comparata alle sue controparti di fascia media come la a6300 e la a6500. La a5100 non è sigillata contro le intemperie, è sprovvista di viewfinder e non gira video 4K (mancanze che si trovano in quasi tutte le entry-level). Ma la qualità delle immagini è impressionante per il prezzo, che combinata con la compattezza e la facilità d’uso, rendono la a5100 una fotocamera leader di vendite anno dopo anno.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

4. Nikon 1 J5

Nikon 1 J5 camera

Megapixels: 20.8
Sensore: 116 sq. mm
Peso: 9.4 oz.
Cosa ci piace: Raffica piuttosto veloce ed ergonomia migliorata.
Cosa non ci piace: Sensore più piccolo rispetto alla concorrenza.

Nikon ha offerte limitate in ambito mirrorless, ma non dimenticate la 1 J5. Questa fotocamera è indietro rispetto alle sue concorrenti per quanto riguarda le dimensioni del sensore, ma si prende la rivincita nel reparto funzionalità. Con la 1 J5 avrete uno scatto continuo fino a 20 frame al secondo, 20.8 megapixel di risoluzione, wifi e NFC, ed ergonomia migliore rispetto alle precedenti versioni con un grip migliorato. Inoltre, la 1 J5 non ha il low pass filter come molte delle nuove reflex Nikon, che si traduce in una nitidezza maggiore. Se riuscite a passare sopra alle dimensioni del sensore (da notare che è della stessa grandezza della popolare serie RX100 di Sony) la Nikon 1 J5 è una fotocamera estremamente veloce e divertente.

Inutile dire che il futuro della serie Nikon 1 è tutt’altro che assicurato. Come atteso, Nikon è stata piuttosto silenziosa sulla sua linea di Mirrorless, e voci di corridoio parlano di una nuova Nikon mirrorless full frame. Attualmente ci sono una dozzina di lenti 1 tra cui scegliere.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

Fotocamere compatte sotto i 500

1. Sony RX100

Sony DSC-RX100

Megapixels: 20.2
Sensore: 116 sq. mm
Peso: 8.5 oz.
Cosa ci piace: Ancora una delle migliori compatte sul mercato.
Cosa non ci piace: Sprovvista di viewfinder elettronico.

La serie di Sony RX100 è iconica in termini di compatte di alta qualità, con cinque modelli tra cui scegliere. La versione più economica è anche la nostra preferita: la RX100 originale. Questa fotocamera ha un ottimo sensore in grado di produrre immagini di altissima qualità a 20.1 megapixel, uno zoom Carl Zeiss, possibilità di impostazione manuale dell’esposizione, capacità di scattare in RAW, il tutto racchiuso in un corpo macchina leggerissimo. Per circa 350€ è decisamente un ottimo affare per una fotocamera compatta.

Cos’hanno in più le RX100 più nuove che l’originale non ha? La RX100 V ha un viewfinder elettronico e gira video 4K, e l’obiettivo è più luminoso in generale. Queste sono sicuramente caratteristiche piacevoli da avere, ma a costo di raddoppiare il prezzo. Cosa più importante, la qualità delle immagini e la qualità costruttiva sono molto simili. Per questi motivi questa è la nostra compatta preferita sotto i 500€.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

2. Canon PowerShot G9 X Mark II 

Canon PowerShot G9 X camera

Megapixels: 20.2
Sensore: 116 sq. mm
Peso: 7.3 oz.
Cosa ci piace: Portata di zoom maggiore della Sony RX100.
Cosa non ci piace: Come per la RX100, niente viewfinder.

Sony ha dominato il mercato delle compatte per anni, ma Canon se n’è uscita con la sua serie X di fotocamere compatte. Questa fotocamera ha molti punti in comune con la Sony RX100 sopra: è sprovvista di viewfinder, inoltre l’obiettivo è meno luminoso rispetto alla più costosa G7 Mark II. Ma la G9 Mark II ha un buon sensore ed offre una qualità dell’immagine elevata. Con il suo peso contenuto questa è la fotocamera ideale da portare con se nella vita quotidiana.

L’anno scorso, Canon ha rilasciato la versione Mark II della fotocamera, con l’originale G9 X in commercio a circa 399€ all’epoca del rilascio. Queste fotocamere hanno lo stesso obiettivo 28-84mm f/2-4.9, il sensore invece è stato aggiornato, così come la connettività Bluetooth prima assente, ed un peso leggermente inferiore. Tutto considerato con il valore aggiunto della Mark II la scelta è facile.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

3. Canon PowerShot SX720 HS

Canon PowerShot SX720 HS camera

Megapixels: 20.3
Sensore: 28 sq. mm
Peso: 9.5 oz.
Cosa ci piace: Una buona fotocamera a meno di 300€.
Cosa non ci piace: Sensore più piccolo rispetto alle compatte più avanzate.

Se siete disposti a scendere sulle dimensioni del sensore, la Canon SX720 HS è una superzoom popolare ed un’ottima fotocamera da viaggio economica. La caratteristica più impressionante è la sua portata di 24-960mm, che supera di gran lunga tutte le compatte menzionate in precedenza. Avrete anche la possibilità di girare video Full HD 1080p e wifi integrato. In molte condizioni, la SX720 HS è in grado di produrre foto di qualità e ne noterete a malapena la presenza nelle vostre tasche.

Se non avete bisogno di grosse capacità di zoom, probabilmente dovreste considerare l’acquisto di una fotocamera come la Sony RX100 sopra. Il sensore sulla SX720 HS è considerevolmente più piccolo e la qualità dell’obiettivo è inferiore. Ma è difficile competere con il prezzo, le dimensioni e la portata dello zoom, che sono ciò che rende questa fotocamera una delle compatte più popolari sul mercato. Oltretutto Canon ha rilasciato la SX 730 HS, che aggiunge il Bluetooth al mix. Ma non crediamo che valga la pena effettuare l’upgrade aggiungendo 100€ circa al prezzo finale.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

4. Olympus TG-5 Tough

Olympus TG-5 camera

Megapixels: 12
Sensore: 28 sq. mm
Peso: 8.8 oz.
Cosa ci piace: Resistente praticamente a tutto.
Cosa non ci piace: Sensore piccolo.

In generale, esitiamo a raccomandare fotocamere cosidette “tough”. Il motivo è che una grossa fetta del prezzo è costituita dal rendere la fotocamera impermeabile e resistente agli urti, finendo sul risparmiare sulla qualità ottica e ritrovarsi con un sensore piccolo e componenti di scarsa qualità all’interno. Detto questo, alcune attività all’aperto come il surf, il rafting o perfino la spiaggia possono danneggiare le fotocamere tradizionali. Se volete una fotocamera dedicata a queste attività e non volete preoccuparvi di rovinarla, la nuova Olympus TG-5 è la migliore compatta su questa fascia di mercato.

Perchè preferiamo la Olympus TG-5 rispetto ad altri modelli impermeabili da brand come Nikon e Fujifilm? In aggiunta all’essere resistente all’acqua, alla polvere ed al congelamento, la TG-5 ha un’apertura di diaframma massima di f/2 per scattare con poca luce come ad esempio sott’acqua. Ci piace anche la portata dello zoom di 25-100mm. E’ vero che il prezzo non è dei più bassi per una fotocamera con un sensore così piccolo, ma per coloro che intendono esporre la fotocamera alle intemperie, la Olympus TG-5 ne offre la possibilità.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

5. Canon PowerShot SX530 HS

Canon PowerShot SX530 HS camera

Sensore: 28 sq. mm
Megapixels: 16
Peso: 15.6 oz.
Cosa ci piace: Zoom notevole.
Cosa non ci piace: Simile ad una reflex per dimensioni ma con un sensore più piccolo.

Se state cercando uno zoom enorme ad un prezzo basso, date un’occhiata alla Canon SX530 HS. Per meno di 300€ avrete un 24-1200mm dotato di stabilizzatore d’immagine e la semplicità d’uso tipica di Canon. Tutto considerato, è un’ottima superzoom per la fotografia di viaggio e l’uso di tutti i giorni.

Perchè la SX530 non è più in alto sulla nostra lista? A differenza delle compatte come la SX720 qui sopra, questa fotocamera è estremamente ingombrante e somiglia più ad una reflex che a una compatta. Inoltre, la SX530 HS ha una risoluzione inferiore rispetto alla SX720 HS in termini di megapixel (16 contro 20.3) ed un LCD inferiore. Ma avrete più portata con lo zoom, che è il motivo per cui molti scelgono una fotocamera di questo tipo.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

Canon EF-S 10-18 mm F4.5-5.6 IS STM – RECENSIONE

CANON EF-S 10-18 MM F4.5-5.6 IS STM testato per voi

L’obiettivo Canon EF-S 10-18 mm F4.5-5.6 IS STM è un grandangolo economico che apre questo tipo di fotografia ad un prezzo ragionevole per gli utenti di fotocamere APS-C.

Nonostante io scatti praticamente solo con la mia Canon 5D Mark 3, ho utilizzato la mia Canon 1200D per testare questo obbiettivo studiato per sensori APS-C

Offre una focale “equivalente” di 16-29mm.

16mm è decisamente wide se siete abituati ad un obbiettivo standard come il 18-55 kit zoom, ed è un bel passo avanti in termini di qualità rispetto al EF-S 15-85 che utilizzavo generalmente sulla 1200D.

Un tempo quando utilizzavo fotocamere 35mm analogiche, avrei considerato un 24mm un obbiettivo piuttosto wide. Nel 2004 col 16-35 2.8L di canon mi sono ricreduto.

Questo obbiettivo ha un diaframma più piccolo di quello che utilizzerei normalmente, ma è molto più leggero del mio vecchio 16-35 e perfino del nuovo 16-35 f/4L IS.

L’obbiettivo è dotato del classico Tappo stile “pinza” di canon, ma sprovvisto di bustina e paraluce.

Canon 10-18mm lens and box

Il manuale è principamente composto di tante opzioni di lingue straniere, ma una cosa che ho notato è che essendo un obbiettivo completamente elettronico, può andare in standby. Quindi se per caso l’anello di messa a fuoco sembra non fare niente premete il pulsante di scatto!

Alcune specifiche tecniche:

Principal specifications
Lens type Zoom lens
Max Format size APS-C / DX
Focal length 10–18 mm
Image stabilisation Yes
Lens mount Canon EF/EF-S
Aperture
Maximum aperture F4.5 – F5.6
Number of diaphragm blades 7
Optics
Elements 14
Groups 11
Special elements / coatings UD lens element and enhanced lens coatings
Focus
Minimum focus 0.22 m (8.66″)
Autofocus Yes
Motor type Stepper motor
Full time manual Yes
Physical
Weight 240 g (0.53 lb.)
Diameter 75 mm (2.94″)
Length 72 mm (2.83″)
Sealing No
Filter thread 67 mm
Hood product code EW-73C
MTF charts

ef-s 10-18 MTF charts

internal construction diagram for the ef-s 10-18

L’apertura massima di diaframma varia al variare dello zoom:

  • 10mm: f/4.5
  • 11mm: f/5.0
  • 15mm: f/5.6
  • 18mm: f/5.6

Prime impressioni

L’obbiettivo risulta molto leggero, ma robusto e ben costruito, molto meglio di molti obbiettivi kit del passato.

La messa a fuoco STM è estremamente silenziosa. Nel mio breve test del video, il microfono interno non ha catturato nessun rumore di messa a fuoco.

Lo stabilizzatore ha fatto qualche rumorino, distinguibile solo appoggiando l’orecchio all’obbiettivo, il che conta come silenzioso per me…

Non è una lente piccola, come potete vedere di seguito.

Come dimensioni si avvicina al 15-85, ma è di gran lunga più leggero di quest ultimo.

lens size compared

L’attacco dell’obbiettivo è plastica, compresa la parte sporgente che contraddistingue alcune lenti EF-S.

lens mount details

Le sigillature fanno un ottimo lavoro nel contrastare i riflessi interni, ed essendo l’elemento frontale praticamente piatto, coloro che fanno uso di filtri potranno utilizzarli su questo obbiettivo.

Avrete bisogno di filtri di ottima qualità e se non avete mai utilizzato filtri con un grandangolo aspettatevi dei risultati molto interessanti.

front element of lens

Conclusioni

Se non siete abituati a scattare in grandangolo, questo obbiettivo sarà una bella aggiunta al vostro setup Canon.

Ad un prezzo inferiore al 10-22mm, questo obbiettivo mi ha onestamente sorpreso con la sua solidità e performance ottica.

Lo stabilizzatore fa il suo dovere e diventa estremamente utile andando a mitigare il “problema” del diaframma più piccolo.

Se state cercando profondità di campo “sottili” questo obbiettivo non è certamente l’ideale, ma qualsiasi opzione che offra di più da questo punto di vista andrebbe ben oltre questo prezzo, e anche in termini di peso.

In realtà se è quello che vi interessa probabilmente una reflex full frame come la 5D Mark 3 farebbe più al caso vostro.

Questo obbiettivo è indirizzato ad un altro tipo di mercato e direi che Canon ha fatto un ottimo lavoro, soprattutto se paragonato ad alcuni obbiettivi economici a cui siamo stati abituati in passato.

Qualità di costruzione

Questo obbiettivo pesa solo 240 grammi, ma è estremamente ben bilanciato su una reflex di piccole dimensioni come la 1200D.

Lo zoom risulta solido anche se la resistenza dell’anello di messa a fuoco manuale potrebbe essere migliorata a mio avviso.

Sommario

Il Canon EF-S 10-18 mm F4.5-5.6 IS STM è un’ottima aggiunta al range di obbiettivi Canon per reflex dotate di sensore APS-C.

Potrete acquistare l’obbiettivo QUI.

10 Obiettivi Canon EF (Full Frame) da avere

Abbiamo scelto le migliori lenti con attacco EF zoom e fisse dai grandangoli ai tele.

Canon 16-35mm f4 Scotland photo

Acquistare una reflex full-frame Canon è una prospettiva decisamente allettante, ma scegliere l’obiettivo giusto può rivelarsi una sfida. Per aiutarvi ad orietarvi tra l’enorme quantità di obiettivi Canon EF (full frame) disponibili sul mercato, abbiamo scelto i nostri 10 obiettivi preferiti più ulteriori 5 che non ce l’hanno fatta per poco. Qui troverete un’ampia gamma di opzioni inclusi gli zoom e gli obiettivi prime dal grandangolo al teleobiettivo. Gli obiettivi Canon offrono molto, senza contare gli obiettivi di terze parti da brand come Sigma e Tokina, e ci sono abbastanza opzioni per tutte le tasche.

1. Canon 24-70mm f/2.8L II

Canon 24-70mm f2.8 EF lens

Categoria: Travel/portrait
Peso: 28.4 oz.
Stabilizzato: No
Cosa ci piace: Qualità ottica superba e versatilità.
Cosa non ci piace: Leggermente ingombrante.

Il 24-70mm f/2.8 è la quintessenza delle lenti tutto fare per professionisti, appassionati e chiunque altro mette la qualità dell’immagine e la versatilità al primo posto. Questo obiettivo EF fa praticamente tutto: è grandangolare abbastanza per la fotografia paesaggistica pur coprendo tutte le lunghezze focali adatte alla ritrattistica e la fotografia di viaggio. E con una nitidezza ed una performance così, molti trovano difficile togliere il Canon 24-70mm f/2.8 dalla propria fotocamera, e non ci sono molte situazioni dove è effettivamente necessario.

In termini di opzioni a questa popolare lunghezza focale raccomandiamo la più costosa versione f/2.8 rispetto alla f/4 qui sotto. Non scegliamo sempre questa strada, ma in questo caso si tratta di una delle lenti migliori di Canon e l’apertura f/2.8 vi consente di scattare in qualsiasi condizione di luce, con ottimi bokeh ed una profondità di campo semplicemente impossibile da ottenere con la versione f/4. Per le fotografie indoor e notturne, il miglioramento delle performance giustifica ampiamente il prezzo.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

2. Canon 50mm f/1.2L

Canon 50mm f1.2 lens

Categoria: Viaggio/ritratto
Peso: 20.8 oz.
Stabilizzato: No
Cosa ci piace: Bokeh e profondità di campo senza rivali.
Cosa non ci piace: Molto costoso per un obiettivo fisso.

A volte il mondo diventa un posto migliore se visto attraverso un obiettivo f/1.2. Costoso, si, ma il Canon 50mm f/1.2 è la lente per ritratti per eccelenza e l’opzione premier per le reflex full frame di alto livello come la 5D Mark IV o la 5DS R. Con questo obiettivo avrete performance strabilianti, così come il bokeh, la profondità e la nitidezza. Se vi specializzate nella ritrattistica e volete il meglio in termini di qualità dell’immagine, questo 50mm f/1.2 non vi deluderà.

I punti negativi del Canon 50mm f/1.2 sono chiari: un prezzo estremamente alto per una lente fissa relativamente pesante. Potete risparmiare qualcosa con il 50mm f/1.4 di Canon o Sigma, ma la differenza in termini ottici è piuttosto evidente. Se scattate spesso ritratti ed avete in programma di avere un 50mm installato sulla vostra reflex per la maggior parte del tempo, il costo di questa lente è sicuramente giustificato. Altrimenti, il Sigma 50mm f/1.4 Art ed il Canon 50mm f/1.4 sono alternative più accessibili ed economiche.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

3. Canon 16-35mm f/4L

Canon 16-35mm f4 lens

Categoria: Grandangolo
Peso: 21.7 oz.
Stabilizzato: Si
Cosa ci piace: Più leggero e decisamente più economico del 16-35mm f/2.8 III sotto.
Cosa non ci piace: Non altrettanto performante.

Per coloro che spendono molto tempo all’aperto, uno zoom grandangolare di qualità può aprire un mondo di possibilità. In questa categoria abbiamo scelto il 16-35mm f/4 per primo, che non è performante come l’ultra costoso f/2.8 III di seguito, ma paragonabile su molti altri fronti. Con questo obiettivo avrete ottima nitidezza, livelli di distorsione ragionevoli e la qualità costruttiva delle lenti L che abbiamo imparato a conoscere da Canon. Per poco meno di 1000€ è decisamente un ottimo zoom grandangolare.

Alla lunghezza focale 16-35mm, il dibattito f/4 contro f/2.8 si fa decisamente interessante. Una buona percentuale di persone scatta le foto grandangolari in pieno giorno, per non parlare del bokeh che diventa irrilevante per questo genere di fotografie rispetto ad un obiettivo più incentrato sui ritratti come il 24-70mm. Considerando che il Canon 16-35mm f/4 costa meno della metà del 16-35mm f/2.8 III, è considerevolmente più leggero ed meno ingombrante, ed è dotato di stabilizzatore ottico, abbiamo preferito la versione f/4. Se vi specializzate in foto come tramonti o eventi, la versione f/2.8 può valere il prezzo aggiuntivo, ma per la maggior parte delle persone, probabilmente basterà il 16-35mm f/4. 

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

4. Sigma 35mm f/1.4 Art

Sigma 35mm f1.4 for Canon

Categoria: Viaggio/ritratto
Peso: 23.5 oz.
Stabilizzato: No
Cosa ci piace: 800€ in meno rispetto al Canon 35mm f/1.4.
Cosa non ci piace: Autofocus non sempre veloce.

Sigma è al momento il nostro produttore preferito di obiettivi di terze parti, che offre svariate opzioni generalmente più luminose ed economiche delle controparti originali Canon. E la compagnia ha colto decisamente nel segno con la linea Art, che include obiettivi luminosi a f/1.4 di varie lunghezze focali come 35mm, 50mm ed 85mm. Per chi si diletta nella street photography, il Sigma 35mm f/1.4 Art è la nostra scelta per quanto riguarda la linea EF a questa lunghezza focale, ed è considerevolmente più economico del Canon 35mm f/1.4.

Cosa sacrificherete scegliendo Sigma? L’autofocus si può rivelare più lento in determinate occasioni (è consigliabile inoltre calibrare l’obiettivo quando lo ricevete, il che potrebbe non essere ottimale per alcuni). E non avrete nemmeno la qualità costruttiva tipica di Canon, anche se i Sigma sono piuttosto ben fatti. Ci piace comunque il Canon 35mm f/1.4, ma a circa il doppio del prezzo, preferiamo raccomandare il Sigma piuttosto.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

5. Canon 24-70mm f/4L

Canon 24-70mm f4 lens

Categoria: Viaggio/ritratto
Peso: 21.2 oz.
Stabilizzato: Si
Cosa ci piace: Performance ottiche migliori del 24-105mm f/4.
Cosa non ci piace: Bokeh peggiore rispetto al 24-70mm f/2.8.

Se desiderate godere della famosa lunghezza focale 27-70mm senza spendere più di 1000€, il Canon 24-70mm f/4 è l’obiettivo giusto. Si, questo obiettivo non è all’altezza della versione f/2.8 per i ritratti e le fotografie indoor, ma è un’ottima opzione per le foto all’aperto e la fotografia di viaggio in condizioni di luce normali. In poche parole, se non vi serve una quantità di bokeh esagerata ma volete comunque la qualità della serie L, il 24-70mm f/4 è un’ottima opzione.

Forse la concorrenza maggiore al 24-70mm f/4 è rappresentata dal 24-105mm f/4 di seguito. Ci piacciono entrambi gli obiettivi, ed il 24-105 offre un po di portata in più. Ma il 24-70mm è più nitido, mette a fuoco meglio ed è più leggero. Se i ritratti sono una parte centrale della vostra fotografia, e potete permettervi il 24-70mm f/2.8, prendetelo. Altrimenti, il nostro secondo zoom mid-range preferito per Canon EF è il 24-70mm f/4.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

6. Canon 70-200mm f/4L

Canon 70-200mm f4 lens

Categoria: Telephoto
Peso: 26.8 oz.
Stabilizzato: Si
Cosa ci piace: Ottima portata, stabilizzato e buon prezzo.
Cosa non ci piace: Si possono avere difficoltà in condizioni di scarsa luminosità. 

Per completare il vostro corredo fotografico, un 70-200mm è l’opzione teleobiettivo più popolare e va a complementare perfettamente un obiettivo come il 24-70mm. Canon ha due versioni del 70-200mm tra cui scegliere: un f/4 ed un f/2.8. Entrambe sono serie L con ottiche eccellenti ed entrambe sono stabilizzate, ma la f/2.8 costa e pesa circa il doppio. Se avete assolutamente bisogno degli stop extra in luminosità, come ad esempio un fotografo naturalistico che scatta al tramonto, scegliete la versione f/2.8. Altrimenti, il Canon 70-200mm f/4 è meglio in termini di prezzo e facilità di trasporto. Abbiamo usato la versione f/4 in molti viaggi, e nonostante lo stabilizzatore piuttosto rumoroso, funziona sorprendentemente bene quando si scatta “a mano” in condizioni di scarsa luminosità.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

7. Canon 85mm f/1.2L

Canon 85mm f1.2 EF lens

Categoria: Ritratto
Peso: 36.2 oz.
Stabilizzato: No
Cosa ci piace: Super luminoso e nitido.
Cosa non ci piace: Pesante e costoso.

Per coloro che scattano ritratti, il Canon 85mm f/1.2 è l’obiettivo EF migliore presente sul mercato. Simile al 50mm sopra, f/1.2 è un posto speciale dove trovarsi ed offre un bokeh semplicemente impossibile per obiettivi f/1.4 o f/1.8, anch’essi considerati luminosi dai normali standard. In aggiunta, l’85mm f/1.2 è estremamente nitido anche quando si scatta a diaframma completamente spalancato, ed è costruito come una lente serie L, destinato quindi a durare tutta la vita.

Nota interessante, il Canon 85mm f/1.2 non è famoso per la sua messa a fuoco veloce. Questo solitamente non è un requisito per questo tipo di obiettivo, ad ogni modo, come fotografi di ritrattistica, avremo più bisogno di bokeh migliore e maggiore quantità di luce in entrata rispetto alla velocità. Un’altra nota negativa è il peso estremamente elevato per un’ottica fissa. A parte questi piccoli nei, la qualità delle immagini prodotte da questo Canon 85mm f/1.2 è semplicemente superba e non deluderà nemmeno i fotografi più esigenti e navigati. Un’altra opzione di qualità a questa lunghezza focale da provare è il Sigma 85mm f/1.4.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

8. Canon 16-35mm f/2.8L III

Canon 16-35mm f2.8 III EF lens

Categoria: Grandangolo
Peso: 27.9 oz.
Stabilizzato: No
Cosa ci piace: Nitidezza ottima.
Cosa non ci piace: Oltre il doppio del prezzo della versione f/4.

Se la fotografia grandangolare è la vostra specialità, vale la pena investire nel Canon 16-35mm f/2.8 III rispetto al 16-35mm f/4 sopra. Questo obiettivo fa praticamente tutto: è estremamente nitido su tutta la lunghezza ed ha una distorsione minima, offre inoltre una profondità di campo di livello superiore ed un bokeh migliore rispetto al 16-35mm f/4. Tutto considerato, non troverete uno zoom grandangolare migliore da nessuna parte.

L’ostacolo maggiore nello scegliere il Canon 16-35mm f/2.8 III è il suo prezzo, oltre che il peso. Circa 2000€ è un prezzo importante da pagare, questo è lo zoom grandangolare più costoso di cui siamo a conoscenza, oltre che probabilmente il più pesante. I professionisti del grandangolo saranno indubbiamente abituati a queste cifre, ma per coloro che stanno testando le acque in questo tipo di fotografia, il 16-35mm f/4 sopra è comunque un’ottima opzione.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

9. Sigma 50mm f/1.4 Art

Sigma 50mm f1.4 for Canon

Categoria: Viaggio/ritratto
Peso: 28.7 oz.
Stabilizzato: No
Cosa ci piace: Qualità ottica premium.
Cosa non ci piace: Ancora non all’altezza del Canon 50mm f/1.2.

Senza ripeterci troppo, ci piace davvero molto la serie Sigma Art. Questi obiettivi sono luminosi, ben costruiti ed meno costosi delle controparti Canon originali. Alla popolare lunghezza focale 50mm, la qualità del Canon 50mm f/1.2 sopra è la creme de la creme, ma ad oltre 1300€ di prezzo non è decisamente un’opzione accessibile a tutti. Il Sigma 50mm f/1.4 non è sicuramente economico, ma è l’alternativa più economica che non sacrifica troppo in termini di qualità dell’immagine.

La terza e meno desiderabile opzione a questa lunghezza focale è il Canon 50mm f/1.4, che è considerevolmente più economico sia del Canon f/1.2 che del Sigma f/1.4. Quell’obiettivo però non è neanche lontanamente altrettanti nitido rispetto al Sigma (e la nitidezza è un fattore chiave con un 50mm su una full frame), e molti preferiscono utilizzarlo su fotocamere EF-S come equivalente 80mm. Ma dal momento che la maggior parte dei fotoamatori coprono i 50mm con uno zoom come il 24-70mm o un 24-105mm, un 50mm che andrebbe seriamente preso in considerazione potrebbe essere sicuramente il Sigma 50mm f/1.4 Art.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

10. Canon 24-105mm f/4L

Canon 24-105mm f4 EF lens

Categoria: Viaggio/ritratto
Peso: 23.6 oz.
Stabilizzato: Si
Cosa ci piace: Un’ottima lente da passeggio con un buon rapporto qualità prezzo.
Cosa non ci piace: Leggera distorsione.

Gli zoom da viaggio sono aumentati in popolarità negli ultimi anni, offrendo la massima versatilità per meno soldi rispetto all’acquisto di più obiettivi fissi. Se non potete permettervi il 24-70mm f/2.8, ma volete più portata del 24-70mm f/4, il 24-105mm è un’opzione valida ad un prezzo ragionevole. Questo obiettivo è sufficientemente nitido su tutto il range di zoom, mette a fuoco bene, ed è stabilizzato. Ma forse il suo punto forte è la lunghezza focale, che copre tutto dagli scatti panoramici ai ritratti e primi piani.

Quali sono i difetti del Canon 24-105 f/4? Potete sicuramente aspettarvi della distorsione. Inoltre, un’apertura diaframma massima di f/4 non è l’ideale quando si scatta in condizioni di luce non ottimali e non avrete il bokeh cremoso che si ottiene su un obiettivo f/2.8. Ma per meno di 1000€ il 24-105 f/4 è uno degli obiettivi col miglior rapporto qualità prezzo presenti su questa lista.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

5 Obiettivi Canon EF che non ce l’hanno fatta

11. Canon 100mm f/2.8L Macro

Canon 100mm Macro EF lens

Categoria: Macro/ritratto
Peso: 22 oz.
Stabilizzato: Si
Cosa ci piace: Estremamente nitido.
Cosa non ci piace: Non molto versatile.

Per la fotografia macro ed i ritratti, il 100mm f/2.8 di Canon è una scelta sicura. Questa lente è estremamente nitida, mette a fuoco velocemente ed in modo preciso, ed è parte della serie premium L. Inoltre, ha un ottimo rapporto qualità prezzo a circa 800€, considerando che il Canon 85mm f/1.2 costa quasi 2000€ e qualitativamente si avvicina molto. Entrambi possono essere usati per i ritratti, ma il 100mm f/2.8 ha una distanza minima di messa a fuoco adatta anche alla fotografia macro.

Tenete a mente che a differenza del 50mm f/1.2, questo non è un obiettivo da portare con se ogni giorno. 100mm è ottima per i primi piani e per catturare i dettagli, ma non è ideale per la maggior parte di foto di viaggio o street. Anche i ritratti può rivelarsi troppo ravvicinato. Ma per coloro che fotografano spesso la famiglia o sono ritrattisti professionisti, il Canon 100mm f/2.8 è un obiettivo da avere.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

12. Canon 70-200mm f/2.8L

Canon 70-200mm f2.8 lens

Categoria: Teleobiettivo
Peso: 52.5 oz.
Stabilizzato: Si
Cosa ci piace: Sorprendentemente nitido.
Cosa non ci piace: L’obiettivo di gran lunga più pesante su questa lista.

Abbiamo già apprezzato il Canon 70-200mm f/4 sopra, che è più economico, leggero e dotato di stabilizzazione. Ad ogni modo, non c’è dubbio che la versione f/2.8 sia superiore dal punto di vista ottico e sia la scelta giusta per tutti i professionisti che fanno uso prevalente di questo tipo di ottica. Le immagini prodotte da questo obiettivo sono sorprendentemente nitide su tutto il range di zoom, e la stabilizzazione aiuta molto quando si scatta senza treppiede con un obiettivo così pesante. Sconsigliamo invece di scegliere la versione più economica non-IS del 70-200 f/2.8, adatto solamente nel caso decidiate di scattare esclusivamente su treppiede.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

13. Zeiss Milvus 21mm f/2.8

Zeiss Milvus 21mm lens for Canon


Categoria: Grandangolo
Peso: 30 oz.
Stabilizzato: No
Cosa ci piace: Incredibilmente nitido e privo di distorsione.
Cosa non ci piace: Costoso e sprovvisto di autofocus.

Questa non sarebbe una vera lista senza includere un grandangolo fisso di alta qualità. I malati di fotografia adorano le lenti Zeiss, molte delle quali sono prodotte per le fotocamere mirrorless Sony. Ma questo 21mm è uno dei grandangoli qualitativamente migliori al mondo, andando a sostituire la precedente serie Distagon e prodotto sia per Canon EF che per Nikon F.

Cos’ha lo Zeiss Milvus 21mm di tanto speciale? E’ straordinariamente nitido su tutta l’area dell’immagine angoli compresi, la distorsione è praticamente assente, ed offre un contrasto fantastico grazie al rivestimento anti riflesso Zeiss applicato agli elementi ottici. Adoriamo anche la qualità costruttiva eccellente, che aggiunge un po’ di peso ma anche che vi durerà per tutta la vita. Se non avete mai provato la messa a fuoco manuale questo è un modo estremamente costoso per iniziare. Molti di quelli che la provano però, scoprono che è facile, precisa e divertente. Per un obiettivo nativo Canon con l’autofocus invece, provate il 24mm f/1.4.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

14. Canon 100-400mm f/4.5-5.6 II

Canon 100-400mm EF lens

Categoria: Teleobiettivo
Peso: 56.1 oz.
Stabilizzato: Si
Cosa ci piace: Un ottimo obiettivo per la fotografia naturalistica. 
Cosa non ci piace: Non ottimale con scarsa luminosità.

200mm di zoom è buono, ma 400mm è molto meglio. Per la fotografia naturalistica o sportiva, il Canon 100-400mm f/4.5-5.6 è un teleobiettivo sbalorditivo. In condizioni di luce normali, questo obiettivo è in grado di produrre immagini nitide in una varietà di circostanze. L’autofocus è sorprendentemente veloce e la lente è dotata di stabilizzazione dell’immagina per minimizzare il camera shake.

Naturalmente, il maggior difetto del Canon 100-400mm è l’apertura massima di f/4.5-5.6. Ciò significa che l’obiettivo farà fatica in condizioni di scarsa luminosità, e da il meglio di se solo in condizioni normali. Comunque questo non è un problema per la tipologia di foto per cui è stato pensato, rendendolo uno dei teleobiettivi Canon più popolari.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

15. Tamron 24-70mm f/2.8

Tamron 24-70mm f2.8 for Canon

Categoria: Viaggio/ritratto
Peso: 29.1 oz.
Stabilizzato: Si
Cosa ci piace: Nitido e performante in scarsa luminosità.
Cosa non ci piace: Autofocus non all’altezza del resto.

Ci vorremmo davvero far piacere il Tamron 24-70mm f/2.8 come alternativa economica all’offerta nativa Canon f/2.8. Nel mondo crop-sensor, ad esempio, è disponibile un elevato numero di zoom Sigma e Tamron tutti molto competitivi. Sfortunatamente, è difficile per noi raccomandare il Tamron 24-70mm f/2.8 per Canon EF. Si, ha la stessa apertura di diaframma massima della versione originale Canon, ma la differenza di soli 400€ di prezzo non giustifica il sacrificio enorme in termini di qualità ottica e costruttiva.

Cosa manca al Tamron 24-70mm f/2.8? Come per molti obiettivi di terze parti, l’autofocus può rivelarsi non preciso e a volte lento. E anche se questo obiettivo è resistente alle intemperie, non è certo all’altezza della linea L di Canon in termini di qualità costruttiva. Un punto positivo invece è la nitidezza ottima su tutto il range di zoom, ma con un prezzo così elevato preferiamo orientarci sul Canon.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

I migliori obiettivi per Nikon D3400

Abbiamo selezionato le migliori opzioni per Nikon D3400 dal grandangolo ai teleobiettivi

Nikon D3300 and 18-55mm photo

La D3400 è una delle reflex entry-level più vendute e con un ottimo rapporto qualità prezzo. Con questa fotocamera avrete un sensore da 24.2 megapixel, il processore Nikon EXPEED 4, ed una serie di features come la connettività wi-fi, e la correzione della distorsione dell’immagine. L’obiettivo kit 18-55mm è un buon punto di partenza, ma di seguito analizzeremo le migliori lenti prime e zoom che vi aiuteranno a portare la vostra esperienza con la D3400 al livello successivo.

1. Nikon 18-55mm f/3.5-5.6 VR II

Nikon 18-55mm VR II lens

Categoria: Kit
35mm equivalente: 27-82.5mm
Peso: 6.9 oz.
Cosa ci piace: Più leggero della versione precedente. 
Cosa non ci piace: Costruito in plastica e portata limitata.

Non c’è molto da discutere qui: il Nikon 18-55mm VR II è incluso con la D3400 e non troverete il corpo macchina senza obiettivo in commercio. La buona notizia è che questo obiettivo è decentemente buono e migliora rispetto alle sue versioni precedenti, con una nitidezza aumentata, ed un peso inferiore. Potrete aspettarvi un po’ di distorsione sul lato grandangolare che può essere corretta con l’apposita funzione della fotocamera Nikon D3400. Ed il 18-55mm VR II non è ottimale in condizione di scarsa luminosità con un’apertura diaframma massima di f/3.5-5.6, ma si tratta pur sempre di una lente kit. Questo obiettivo costituisce comunque un ottimo punto di partenza ed un perfetto backup nel caso decidiate di acquistare alcuni degli obiettivi proposti di seguito.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

2. Nikon 50mm f/1.8

Nikon 50mm f1.8 lens

Categoria: Ritratto
35mm equivalente: 75mm
Peso: 6.6 oz.
Cosa ci piace: Nitido e leggero. 
Cosa non ci piace: Praticamente nulla.

Per coloro che scattano ritratti o fotografia al chiuso, il 50mm f/1.8 è un obiettivo da avere obbligatoriamente. E’ una delle lenti Nikon più nitide in assoluto, si comporta bene in condizioni di luce scarsa a f/1.8, ha una messa a fuoco veloce e precisa, e produce un ottimo bokeh. Comparato all’obiettivo kit, il 18-55mm, il 50mm f/1.8 farà apparire le vostre foto più professionali e vive ad un prezzo decisamente ragionevole. Ci è piaciuto molto anche l’autofocus override, che vi permette di passare dalla messa a fuoco automatica a quella manuale semplicemente muovendo la ghiera. Tenete a mente che questa è tecnicamente una lente FX (full frame), ma è totalmente compatibile con la D3400 ed equivalente ad un 75mm su formato pieno. Punto decisamente a favore nel caso in futuro decidiate di passare a full-frame.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

3. Nikon 35mm f/1.8

Nikon 35mm f1.8 lens

Categoria: Viaggio/ritratto
35mm equivalente: 52.5mm
Peso: 7.1 oz.
Cosa ci piace: Ottica eccellente ad un prezzo basso.  
Cosa non ci piace: Costruita in plastica.

Se avete in programma di scattare viaggi o street-photography con la Nikon D3400, vi raccomandiamo caldamente l’acquisto del Nikon 35mm f/1.8. Con una focale equivalente di 52.5mm, questo è uno degli obiettivi migliori della linea DX, è nitido, si comporta bene con poca luce, ed è relativamente economico per quello che offre. L’unico vero neo del 35mm f/1.8 è che a parte l’attacco in metallo, la lente è costruita in plastica che può non durare per sempre. Ma non è un rischio enorme considerato il prezzo, specialmente per la qualità eccellente offerta da questa lente. Se siete indecisi tra il 35mm f/1.8 ed il 50mm f/1.8 sopra, sono estremamente simili in termini di qualità ottica, quindi la scelta ricade maggiormente sulla lunghezza focale. Il 35mm f/1.8 è migliore per il viaggio e come lente da passeggio, mentre il 50mm f/1.8 è ideale per la ritrattistica.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

4. Nikon 55-300mm f/4.5-5.6 VR

Nikon 55-300mm lens

Categoria: Telephoto
35mm equivalente: 82.5-450mm
Peso 18.7 oz.
Cosa ci piace: Ottima portata. 
Cosa non ci piace: Autofocus a volte ci mette un po’.

A completare il 18-5mm kit e darvi la compertura completa da grandangolo a teleobiettivo, ci pensa il Nikon 55-300mm. Insieme al 18-300mm, questo obiettivo batte qualsiasi altro obiettivo per formato DX per quanto riguarda la portata, con un’equivalente 35mm di ben 450mm. Se avete in programma di scattare molte fotografie ad esempio di tipo naturalistico, i 100mm in più rispetto al 55-200mm f/4-5.6 qui sotto faranno certamente la differenza. Ad ogni modo questo obiettivo è più costoso e pesante, entrambi fattori da tenere in considerazione. E anche se dotato di stabilizzatore ottico, è preferibile scattare prevalentemente in condizioni di luce normali.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

5. Tokina 11-16mm f/2.8 DX II

Tokina 11-16mm DX II lens

Categoria: Grandangolo
35mm equivalente: 16.5-24mm
Peso: 19.8 oz.
Cosa ci piace: Uno zoom grandangolare veloce ed economico.
Cosa non ci piace: Autofocus non a livelli alti.

Considerando che il Nikon 10-24mm f/3.5-4.5 è decisamente troppo costoso per la maggior parte delle persone che acquistano una D3400, siamo sempre alla ricerca di alternative più economiche nel comparto dei grandangoli. Per un po’ abbiamo avuto il Sigma 10-20mm f/4-5.6 su questa lista, ma l’abbiamo sostituito con il Tokina 11-16mm. Sopra ogni cosa, amiamo l’apertura diaframma massima f/2.8, che restituisce immagini di qualità professionale in condizioni di luce scarsa per meno di 500€. Tenete a mente che questo obiettivo non è perfetto: l’autofocus è più lento rispetto alla controparte Nikon, e la distorsione si fa notare. Ad ogni modo, il Tokina 11-16mm f/2.8 è uno strumento divertente per chi aspira a diventare un buon fotografo paesaggistico.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

6. Nikon 55-200mm f/4-5.6 VR II

Nikon 55-200mm VR II lens

Categoria: Teleobiettivo
35mm equivalente: 82.5-300mm
Peso: 10.6 oz.
Cosa ci piace: Leggero e compatto per un teleobiettivo. 
Cosa non ci piace: Attacco e costruzione in plastica.

Se intendete scattare nel range di un teleobiettivo solo in qualche occasione, ma volete comunque avere l’opzione disponibile nella vostra borsa, il Nikon 55-200mm f/4-5.6 costa circa 200€ in meno del 55-300mm sopra ed è decisamente più leggero. Certo, dovrete sacrificare circa 100mm di zoom, che possono fare la differenza quando si scattano soggetti estremamente lontani a cui non vi potete avvicinare. Questo obiettivo è dotato di sistema VR per la riduzione delle vibrazioni, ha un autofocus decente, ed una qualità ottica ottima per il prezzo a cui viene offerto. Non è un teleobiettivo per professionisti, ma un’ottima opzione per coloro che vogliono completare il setup della loro D3400 senza spendere troppo.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

7. Nikon 18-300mm f/3.5-5.6 VR

Nikon 18-300mm VR lens

Categoria: All-in-one
35mm equivalente: 27-450mm
Peso: 19.4 oz.
Cosa ci piace: Estremamente versatile.
Cosa non ci piace: Piuttosto costoso.

Il Nikon 18-300mm VR è il biglietto vincente per una lente tuttofare che può scattare tutto: dai soggetti grandangolari alla fotografia naturalistica. Con un range equivalente di 27-450mm su formato pieno, potreste aspettarvi un obiettivo pesante ed ingombrante. Nonostante questo il Nikon 18-300mm VR pesa decisamente poco ed è sorprendentemente compatto. In aggiunta, la lente produce immagini nitide, soprattutto nella parte centrale del suo range, ed è dotato di sistema VR. L’ostacolo più grosso di questo obiettivo è il prezzo, che è circa il doppio del costo della fotocamera.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

8. Tamron 70-300mm f/4-5.6

Tamron 70-300mm lens for Canon

Categoria: Teleobiettivo
35mm equivalente: 105-450mm
Peso: 15.4 oz.
Cosa ci piace: Economico e con ottima portata.  
Cosa non ci piace: 
Non dotato di VR.

Se volete uno zoom serio, ma il Nikon 55-300mm è troppo caro, il Tamron 70-300mm f/4-5.6 è un’opzione interessante. Questo obiettivo non è dotato di riduzione della vibrazione, di conseguenza darà il meglio in condizioni di luce ottimali, ma vi porterà fino ad un equivalente 35mm di 450mm senza prosciugarvi il conto corrente. Tenete a mente che combinando questo obiettivo con il 18-55mm VR II (incluso con la fotocamera) avrete un piccolo gap nella lunghezza focale da 55mm a 70mm, ma non dovrebbe rappresentare un grosso problema a meno che non scattiate principalmente ritratti. E anche allora, probabilmente riuscirete comunque a cavarvela.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

9. Nikon 40mm f/2.8 Micro

Nikon 40mm DX lens

Categoria: Macro
​35mm equivalente: 60mm
Peso: 9.9 oz. 
Cosa ci piace: Nitido ed economico. 
Cosa non ci piace: 40mm richiederanno che vi avviciniate al vostro soggetto.

Due delle opzioni macro più popolari per la D3400 sono il 40mm f/2.8 ed il 85mm f/3.5. Basandoci sul prezzo, preferiamo la versione 40mm. La lunghezza focale inferiore è migliore per i soggetti statici facilmente approcciabili come fiori, cibo, o fotografia di prodotti. In termini di ottica, questo obiettivo ci è piaciuto molto, è nitida, economica, e mette a fuoco a distanze estremamente ravvicinate dal soggetto. E’ anche più veloce del Nikon 85mm di 2/3 di stop. L’unico punto negativo potrebbe essere la lunghezza focale non ottimale per alcuni tipi di fotografia macro, ma come punto di partenza è decisamente ottimo.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

10. Nikon 10-24mm f/3.5-4.5

Nikon 10-24mm lens

Categoria: Grandangolo
35mm equivalente: 15-36mm
Peso: 16.2 oz.
Cosa ci piace: Il miglior zoom grandangolare formato DX in termini ottici.
Cosa non ci piace: Troppo caro per i nostri gusti.

A circa 1000€, il Nikon 10-24mm f/3.5-4.5 è decisamente troppo caro per la maggioranza degli utenti di Nikon D3400. Ad ogni modo, le scelte sono piuttosto limitate per questa categoria ed abbiamo deciso di metterlo in lista perchè in termini di qualità dell’immagine è semplicemente il miglior grandangolo in formato DX attualmente in commercio. Ci è piaciuta molto la lunghezza focale, equivalente a 15mm 36mm su formato pieno, offrendo una grande versatilità. Come per la maggioranza degli zoom grandangolari, la performance in condizioni di scarsa luminosità è limitata, e potrete aspettarvi una certa quantità di distorsione, rimane comunque quanto di meglio si può trovare in questa categoria.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

11. Nikon 18-140mm f/3.5-5.6 VR

Nikon 18-140mm lens

Categoria: Zoom da viaggio
35mm equivalente: 27-210mm
Peso: 17.3 oz.
Cosa ci piace: Versatile e nitido.
Cosa non ci piace: Costruzione in plastica.

Per un miglioramento notevole nella qualità dell’immagine rispetto alla lente kit 18-55mm ed una portata molto migliore, provate il Nikon 18-140mm VR. Questo obiettivo relativamente nuovo nella linea Nikon DX è nitido, ha la riduzione della vibrazione (VR), ed è piuttosto compatto. Per i viaggi e la maggior parte degli altri utilizzi che non richiedono portata maggiore, il Nikon 18-140mm VR può essere la vostra sola ed unica lente per la vostra Nikon D3400. Perchè non è posizionato più in alto in classifica? Perchè avete già il 18-55mm con la fotocamera, il Nikon 18-140mm VR sarà in parte ridondante, e piuttosto costoso se rapportato al prezzo della Nikon D3400. Sarebbe bello se questo obiettivo fosse offerto come lente kit per la D3400, e forse succederà prima o poi.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

12. Sigma 18-250mm f/3.5-6.3 Macro OS

Sigma 18-250mm for Nikon lens

Categoria: Tutto in uno
35mm equivalente: 27-375mm
Peso: 16.6 oz.
Cosa ci piace: L’obiettivo tuttofare più economico per la D3400.
Cosa non ci piace: Autofocus non al livello delle lenti originali Nikon. 

Per un obiettivo tuttofare economico, date un’occhiata al Sigma 18-250mm Macro OS. Il punto migliore è il prezzo, centinaia di euro inferiore rispetto a tutte le lenti Nikon elencate sopra. Perchè costa così poco? Primo, l’apertura di diaframma cala a f/6.3 contro f/5.6 delle controparti Nikon. Secondo, il materiale con cui è costruito non è resistente come le plastiche più dure o il metallo. Terzo, le performance ottiche non sono al livello degli obiettivi Nikon, con meno nitidezza negli angoli. Ma il Sigma 18-250mm Macro OS è sicuramente un buon obiettivo al prezzo a cui viene offerto, e come bonus è anche più leggero degli altri obiettivi.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

Recensione Canon EOS 1200D

La Canon EOS 1200D è progettata per essere la Reflex entry level di Canon che va a sostituire la Canon EOS 1100D, ed è studiata per i principianti e coloro che non sono abituati ad utilizzare una reflex digitale, per i quali Canon ha rilasciato un’app Android e iOS che permetterà loro di imparare ad utilizzare la camera.

Canon EOS 1200D (2)

Inoltre la Canon EOS 1200D monta un sensore APS-C da 18 megapixel, come quello della Canon EOS 700D e altre camere della serie EOS, che va a migliorare il sensore da 12 megapixel presente nella 1100D.   La Canon EOS 1200D comprende inoltre la registrazione di video in full HD.

La camera è dotata di una serie di modalità per scatto “creativo”, oltre alle modalità Scena, semplici da utilizzare per coloro che non sono familiari con i settaggi di diaframma e tempo di scatto. Qui potrete semplicemente creare un’immagine più o meno chiara o con lo sfondo sfocato semplicemente cambiando l’opzione sullo schermo ed ottenendo immediatamente il risultato desiderato.
Canon EOS 1200D (6)

Caratteristiche Principali

  • Sensore APS-C CMOS 18 megapixel
  • Schermo 3′ 460k Punti di risoluzione
  • Processore DIGIC 4
  • Video 1080p HD
  • Modalità Auto Intelligente e semplice da usare
  • ISO da 100 a 12800
  • Tempo di scatto fino a 1/4000s
  • 9 punti autofocus su tutto il frame

La Canon EOS 1200D è stata rilasciata con un’app chiamata EOS Companion App, disponibile sul Google e Apple store per il download. E’ divisa in differenti aree a partire dalle basi della fotografia seguita dalla sezione Esplora dove potrete scoprire le caratteristiche ed i settaggi della fotocamera, ed Inspire progettata per portarti oltre nella fotografia una volta che hai preso familiarità con la fotocamera.

Canon Eos Companion App 1200d Canon Eos Companion App 1200d 3 Canon Eos Companion App 1200d 2
Learn, Explore, Inspire, About Mode dial, Handling the camera Mode dial explained
Canon Eos Companion App 1200d 6 Canon Eos Companion App 1200d 5 Canon Eos Companion App 1200d 7
Holding the camera Point selected Inspire section

Canon EOS 1200D (9)

La camera sta bene in mano  grazie alla presa antiscivolo, assieme alla texture migliorata rispetto a quella della 1100D. Il viewfinder ottico ha un anello di gomma rendendolo confortevole a chi scatta con gli occhiali. Lo schermo può risultare leggermente difficile da vedere in pieno giorno, ma per il resto è perfetto, con ottimi colori e scritte estremamente facili da leggere. I controlli sulla camera danno abbastanza controllo, insieme al bottone Q che da accesso veloce alle opzioni più usate sullo schermo.

Canon EOS 1200D (8)

Il sistema di menù di Canon è estremamente logico e ben fatto, con un sistema di colori che permette di distinguere facilmente tra le varie sezioni del menù. La funzione My Menu permette inoltre di aggiungere i propri settaggi preferiti in un’unica pagina in modo da potervi accedere facilmente in seguito. La camera fornisce inoltre una breve spiegazione di ogni item del menu.

La vita della batteria dichiarata da Canon è di 500 scatti, che è buono, anche se è ciò che ormai ci si aspetta da qualsiasi Reflex digitale.

Canon EOS 1200D (10)

Qualità dell’immagine

Fujifilm Instax 300 Wide – Recensione

Fujifilm Instax 300 Wide – Recensione

Instax 300 Wide: recentemente, ho scattato molte foto con la Fujifilm Instax 300 Wide. Questa fotocamera è nata per introdurre la fotografia instantanea alle nuove generazioni cresciute sbavando sopra ai megapixels.

La Fujifilm Instax Wide 300 è quello che probabilmente una Polaroid moderna dovrebbe essere se Polaroid esistesse ancora come azienda.

Questa camera va a sostituire la Instax Wide 210. Fujifilm ha sostituito il design “a curve” per uno più sobrio in 2 colori che ricorda molto la sua sorella minore Instax Mini 90.

Informazioni di base

La Instax Wide 300 può contenere una cartuccia da 10 foto di Instax Wide film. Per caricare la camera semplicemente va aperto lo sportello posteriore ed inserita la cartuccia.

Sul lato sinistro della camera sporge il viewfinder ottico. Leggermente più piccolo rispetto alla Instax Wide 210.

All’interno del grip c’è l’alloggiamento per le Batterie. la Fujifilm Instax Wide 300 utilizza 4 batterie AA, a differenza della Mini 90 che utilizza una piccola batteria al litio (che sinceramente avrei preferito vedere anche qui).

Canon EF-S 55-250mm f/4-5.6 IS STM RECENSIONE

Il Canon EF-S 55-250mm f/4-5.6 IS STM è un obiettivo economico, leggero ed ideale per fotoamatori, dotato di stabilizzatore, ottima qualità d’immagine per il prezzo, ed una lunghezza focale molto utile che andrà a complementare le più generiche lunghezze focali come quella della lente kit Canon. E’ un obbiettivo canon con EF-S, ciò significa che è compatibile solo con i sensori APS-C (Rebel/xxxxD/xxD e 7D).

L’arrivo del Canon EF-S 55-250mm f/4-5.6 IS STM segue a ruota quello del Canon EF-S 18-55mm f/3.5-5.6 IS STM e include miglioramenti simili a quelli che si trovano in questo obbiettivo. Mentre in genere l’introduzione di lenti entry-level non esalta la community della fotografia, questo obbiettivo, come il 18-55 STM, porta un netto miglioramento rispetto al suo predecessore. Balzano subito all’occhio la qualità dell’immagine ed il sistema di autofocus STM, che fa si che l’elemento frontale non si muova in avanti o ruoti su se stesso durante la messa a fuoco.

Canon EF-S 55-250mm IS STM Lens Top View with Hood

Range di Lunghezza focale

Le classiche lenti kit che vengono tipicamente acquistate con le reflex formato APS-C hanno una lunghezza focale che arriva fino a 55mm. Il Canon EF-S 55-250mm f/4-5.6 IS STM ovviamente comincia dove finisce l’obbiettivo kit, senza lasciare “vuoti” e sovrapponendosi solo a 55mm. Questo permetterà di portare solo 2 obbiettivi coprendo un range da 18mm a 250mm.

Canon EF-S 55-250mm f/4-5.6 IS STM Lens Focal Length Range Example

Crescent Moon at Sunset
Una lente ad apertura massima fissa come il Canon EF 70-200mm f/4L USM ha un netto vantaggio alla fine della lunghezza focale, in questo caso 1 stop (il doppio della luce).
La stabilizzazione dell’immagine in questo caso è estremamente utile. Questa è la vera differenza che divide questo obbiettivo dagli altri economici di casa Canon, come il  Canon EF 75-300mm f/4-5.6 III USM. Personalmente ritengo che il sistema IS sia indispensabile per coloro che scattano senza treppiede.
Testato a 250mm, l’IS (stabilizzatore) a cui veniva richiesta un’assistenza di più di 3 stop (1/50 di secondo), i risultati sono stati misti. Ma, già a 1/20 ho fatto una raffica di 7 immagini perfettamente nitide.
Lo stabilizzatore non annulla la necessità di portare comunque un treppiede ed un treppiede è sempre meglio quando la situazione lo permette. Canon dichiara che lo stabilizzatore deve essere spento mentre si usa il treppiede e la ragione dichiarata è per il risparmio della batteria. Mentre la carica della batteria è un problema che mi riguarda da molto lontano, posso dirvi che questo obbiettivo produce immagini molto poco nitide quando lo stabilizzatore è acceso e si utilizza un treppiede. Consigliato invece l’utilizzo dello stabilizzatore con un monopiede.

Canon EF-S 55-250mm IS STM Lens on Tripod

Qualità dell’immagine

La qualità dell’immagine è sempre stata la mia maggior preoccupazione parlando dei canon 55-250mm. Il Canon EF-S 55-250mm f/4-5.6 IS STM è l’obbiettivo che cambia tutto.

Con 15 elementi ottici in 12 gruppi, il design del IS STM è chiaramente differente rispetto ai suoi predecessori. E probabilmente la qualità dell’immagine è la cosa più interessante che questo obbiettivo ha da offrire.

Ad aperture più grandi di f/5.6, aspettatevi delle immagini leggermente morbide da questo obbiettivo (aumentare la nitidezza in post può aiutare con questo problema). A f/5.6, la nitidezza è abbastanza buona lungo tutta la lunghezza focale e tutta l’immagine, questo significa che il Canon EF-S 55-250mm f/4-5.6 IS STM è piuttosto nitido a 200mm f/5.6.

Ecco invece un po di prove di bokeh:

Canon EF-S 55-250mm f/4-5.6 IS STM Lens Bokeh

Chiaramente non è il miglior bokeh del mondo, ma il Canon EF-S 55-250mm f/4-5.6 IS STM sicuramente ha un bokeh accettabile tutto sommato.
Susquehanna River Panorama

Vignetting

Per quanto riguarda il vignetting, il Canon EF-S 55-250mm f/4-5.6 IS STM è molto simile al suo predecessore. La maggiore differenza è che ha .2 stops di vignetting in meno a 200mm.

A 55mm, il Canon EF-S 55-250mm f/4-5.6 IS STM mostra una leggera aberrazione cromatica agli angoli dell’immagine. La quantità si riduce di molto fino a sparire completamente intorno ai 100mm. Per poi tornare visibile intorno ai 135mm in poi.

Chromatic Aberration

La distorsione è leggermente presente a 55mm. La transizione avviene a circa 100mm, dove è praticamente assente. La quantità è a malapena notabile anche a 250mm.

In generale, questo obbiettivo ha una qualità dell’immagine ottima. Quando si tiene in considerazione il prezzo diventa veramente un ottimo affare.

Canon EF-S 55-250mm IS STM Lens on Camera

Messa a fuoco

Mentre il sistema STM (stepping motor) marcia nella lineup degli obbiettivi Canon, il Canon EF-S 55-250mm f/4-5.6 IS STM diventa il sesto obbiettivo EF a ricevere questo sistema.

Uno dei maggiori benefit dell’AF STM è la silenziosità. Il predecessore faceva molto rumore durante l’utilizzo dell’autofocus, ma qui la maggior parte delle volte si fa fatica a sentire qualsiasi rumore di autofocusing anche in una stanza molto silenziosa.

La velocità è buona con un livello di illuminazione decente. La vera novità è la messa a fuoco interna. E’ bello poter utilizzare un paraluce senza che l’obbiettivo si allunghi e muova gli ingranaggi dell’autofocus avanti e indietro.

E, dettaglio ancora più importante, è che l’elemento frontale non ruota. Questo significha che si potranno usare filtri polarizzatori senza alcun tipo di problema come avverrebbe invece se la lente girasse.

Canon EF-S 55-250mm IS STM Lens Sports Action Sample Picture

La profondità di campo rende più facile in generale mantenere i soggetti a fuoco, in quanto lo sfondo non diventa più di tanto sfocato.

Qualità costruttiva e funzioni

Quando si acquista una lente economica, ci si aspetta qualche difettuccio dovuto all’abbassamento dei costi di produzione e qualcosa si nota anche nel Canon EF-S 55-250mm f/4-5.6 IS STM. La prima cosa che si nota è l’attacco in plastica, che canon adotta con tutti i modelli più economici, compreso il Canon EF-S 55-250mm f/4-5.6 IS STM.

Il resto della lente, come si può facilmente immaginare, è anch’esso in plastica. Al giorno d’oggi anche alcuni degli obbiettivi più costosi sono in plastica quindi non c’è da stupirsi più di tanto. Per quanto mi riguarda, non sono pronto ad uscire con solo questo obbiettivo senza backup per il momento.

Canon EF-S 55-250mm f/4-5.6 IS STM Lens Product Images

Mentre il poco peso è una bella funzionalità per chi intende trasportare l’obbiettivo per lunghi periodi ti tempo. Questa lente è così leggera che a volte risulta difficile da mantenere ferma (forza di inerzia).

Diamo un’occhiata ad alcuni dei teleobbiettivi economici di canon:

Canon Budget Telephoto Zoom Lenses

Da sinistra verso destra i seguenti modelli:

Canon EF-S 55-250mm f/4-5.6 IS STM
Canon EF 75-300mm f/4-5.6 III USM 
Canon EF 70-300mm f/4-5.6 IS USM
Canon EF 70-200mm f/4L IS USM 

E gli stessi obbiettivi estesi e con il paraluce montato:

Canon Budget Telephoto Zoom Lenses with Hoods

Diamo invece un’occhiata alle 3 generazioni di 55-250mm :

Three Generations of Canon EF-S 55-250mm IS Lenses

Da sinistra a destra i seguenti obbiettivi:

Canon EF-S 55-250mm f/4-5.6 IS
Canon EF-S 55-250mm f/4-5.6 IS II 
Canon EF-S 55-250mm f/4-5.6 IS STM 

e di nuovo gli stessi completamente estesi:

Three Generations of Canon EF-S 55-250mm IS Lenses with Hoods

Canon EF-S 55-250mm IS STM Lens on Camera with Hoods

Canon EF-S 55-250mm IS STM Lens Top View

Dopo aver testato questa lente un bel po, compresi un paio di brevi viaggi. Devo ammettere che tenere questa lente nel mio kit è stata un’idea che ho valutato seriamente. I risultati sono piuttosto buoni ed il peso estremamente leggero è sicuramente un vantaggio quando si viaggia.

Prezzo

Per un prezzo molto contenuto, avete una lente con una lunghezza focale estremamente versatile. Un design compatto, silenzioso, dotato di stabilizzatore e discreto sistema di autofocus.

Potete trovare il Canon EF-S 55-250mm f/4-5.6 IS STM su Amazon QUI.

Inoltre se ancora non l’avete fatto consiglio la prova di 30 giorni completamente gratuita di Amazon Prime attivabile QUI, che comprende:

  • Consegne in 1 giorno lavorativo su oltre 1 milione di prodotti senza costi aggiuntivi
  • Consegne in 2 giorni lavorativi senza costi aggiuntivi per le aree non coperte dalla consegna in 1 giorno
  • Prime Foto: spazio di archiviazione illimitato per le foto
  • “Consegna il giorno dell’uscita” senza costi aggiuntivi, per ricevere film, musica, videogiochi il giorno della loro uscita ufficiale
  • “Consegna il giorno dell’uscita” senza costi aggiuntivi, per ricevere film, musica, videogiochi il giorno della loro uscita ufficiale
  • Accesso anticipato alle Offerte lampo su Amazon.it e accesso alle Offerte in Anteprima di Amazon BuyVIP dalle 22:00 del giorno precedente al loro inizio

Potrebbero interessarti anche:

Canon Paraluce per Lenti EF ET-63, Nero

Canon Lp 1019 Custodia Morbida per Lenti

Case Logic SLRA1 Custodia in nylon per obiettivi reflex, colore: Nero

Canon Filtro, filtro Protect 58mm

Canon EW-63C Paraluce obiettivo

Canon EF-S 10-18 mm f/4.5-5.6 IS STM

Canon EOS 750D Fotocamera Reflex Digitale

Fujifilm Instax Mini 90 – Recensione

Fujifilm produce una serie di fotocamere istantanee che utilizzano il popolare formato di pellicola Instax Mini. Ma nessun è così attraente come Instax Mini 90 Neo Classic, che include funzioni come una batteria ricaricabile e un’esposizione completamente automatica, nessuno dei due si trova nella Mini 9. La Mini 90 costa di più, ma se ti preoccupi tanto di come la tua fotocamera ha l’aspetto che hai delle immagini che ne derivano, la Mini 90 potrebbe valere il prezzo.

Stile Classico

Instax Mini 90 Neo Classic su Amazon è la migliore macchina fotografica Instax in circolazione. La finitura bicolore, con accenti argentati e la scelta di similpelle nera o marrone, fa molto per migliorarla. Abbiamo ricevuto la Mini 90 per la recensione nella finitura marrone, ed è un vincitore assoluto nel reparto look.

Fujifilm Instax Mini 90 Neo Classic : Sample Image

La dimensione è simile ad altre fotocamere che utilizzano il formato di pellicola Instax Mini. Misura 3,6 per 4,5 per 2,3 pollici (HWD) e pesa 10,4 once. È sicuramente il modello Mini più bello di Fujifilm, ma se ti interessa l’estetica, non dimenticarti della Lomo’Instant Automat di Lomography, che è una fotocamera raffinata a sé stante e disponibile in diverse finiture ed edizioni speciali.

L’obiettivo è lo stesso design 60mm f / 12.7 utilizzato in altre camere Instax Mini di Fujifilm. Il suo angolo di campo corrisponde a un obiettivo full-frame da 35 mm, con un mirino ottico per inquadrare le immagini. Se sei abituato a scattare con uno smartphone, troverai l’angolo di visione più stretto rispetto alla fotocamera principale del tuo telefono. Se vuoi un’angolazione più ampia, pensa all< Lomo’Instant Automat Glass, che presenta un’ottica in vetro f/4.5 più luminosa e ad angolo più ampio con un angolo di visuale di 21 mm (a pieno formato).

Fujifilm Instax Mini 90 Neo Classic : Sample Image

La Mini 90 si maneggia come una fotocamera compatta, un grande vantaggio per gli scatti a eventi o feste, dove gli ospiti che fanno istantanee potrebbero non essere fotografi esperti. Quando la accendi è pronta per creare immagini, basta puntare e premere l’otturatore verso il basso. Il flash si attiva automaticamente: è assolutamente necessario utilizzarlo quando si creano immagini al chiuso o all’ombra, anche se è possibile disabilitarlo con un pulsante posteriore.

Gli altri pulsanti posteriori consentono di scattare foto macro, attivare l’autoscatto, illuminare o scurire l’esposizione automatica o cambiare la modalità della fotocamera. Esistono impostazioni di esposizione per ritratti, paesaggi, azioni rapide, esposizioni lunghe e esposizioni multiple sullo stesso fotogramma. La modalità attiva viene visualizzata su un display posteriore monocromatico e puoi scorrere le opzioni premendo ripetutamente il pulsante Mode o ruotando l’anello di controllo attorno all’obiettivo. Una seconda finestra LCD mostra il numero di scatti rimasti nella cartuccia.

Fujifilm Instax Mini 90 Neo Classic : Sample Image

L’ergonomia è un passo avanti rispetto alla Mini 9. I due tempi di scatto sono una delle ragioni. Uno è sul davanti, posizionato al centro dell’interruttore On / Off, posizionato per rendere le immagini con orientamento verticale. Un secondo otturatore, sulla piastra superiore, rende la Mini 90 comoda da usare quando si tiene la fotocamera in modalità orizzontale. Cosa che non si può dire della Mini 9.

C’è una presa per treppiede sul lato destro. È utile per i momenti in cui si desidera impostare la fotocamera per uno scatto di gruppo, incluso l’autoscatto o per un’esposizione prolungata. La modalità di esposizione Bulb manterrà l’otturatore aperto per tutto il tempo che si tiene premuto. In modo da poter catturare la luce o altre scene che richiedono tempi di esposizione più lunghi.

Fujifilm Instax Mini 90 Neo Classic : Sample Image

La batteria ricaricabile è una rarità per le fotocamere istantanee, in genere sono alimentate da batterie monouso o CR2. La sottile batteria NP-45S si carica in un vano posteriore. Il coperchio della batteria in plastica è una delle poche cose sulla Mini 90 che sembra un po ‘a buon mercato. È valutato per 100 scatti-10 pacchetti di film. È incluso un caricabatteria esterno-non c’è USB o ingresso di alimentazione sul Mini 90 per la ricarica nella fotocamera.

Instax Mini Film

Il formato di pellicola Instax Mini è il più piccolo che si possa ottenere per una fotocamera istantanea moderna. Catturando un’immagine di dimensioni pari a 1,8 x 2,4 pollici, non così lontana dalle dimensioni di un fotogramma di pellicola medio formato 645. È disponibile a colori o in bianco e nero, in genere con un semplice bordo bianco. Ma ci sono momenti in cui è possibile ottenere edizioni speciali con bordi più colorati. I prezzi variano, ma prevediamo di spendere circa 0,60 per ogni foto a colori e circa un euro per ogni scatto monocromatico.

Fujifilm Instax Mini 90 Neo Classic : Sample Image

La qualità delle immagini fornita da Mini 90 non è migliore di quella che otterresti con altre fotocamere. Fujifilm come la Mini 9 e la Mini 70. Ma la Mini 90 ti offre un maggiore controllo creativo rispetto ad altri modelli. È possibile scegliere di spegnere il flash e compensare l’illuminazione difficile componendo una delle tre impostazioni di compensazione dell’esposizione. Scure sottoesposte scure di due terzi di uno stop, mentre puoi optare per la luce (+ 2 / 3EV) o il più leggero (+ 1EV). La regolazione EV positiva è molto utile quando si riprende un soggetto in controluce. Se si preferisce soffiare i riflessi sullo sfondo invece di utilizzare il flash di riempimento.

Ma ricorda che ci sono altri formati di film istantanei là fuori. Fujifilm realizza film in tre dimensioni: Mini, Wide e Square. Le videocamere non sono generalmente compatibili con la croce, ma è possibile caricare Mini film in Lomo’Instant Square utilizzando un adattatore.

Il formato Wide è due volte più grande del Mini, 3,6 per 2,4 pollici. Con Square si ottiene un’immagine 2,4-per-2,4 pollici. Tutti e tre i formati sono supportati da fotocamere di Fujifilm e Lomography. Mint Camera, un piccolo produttore con sede ad Hong Kong, produce un modello Mini, il TL70, e ha una fotocamera grandangolare premium, la RF70, che ha appena iniziato la spedizione.

Fujifilm Instax Mini 90 Neo Classic : Sample Image

L’altra opzione è il film Polaroid Originals, che può essere acquistato per le fotocamere Polaroid classiche e moderne. Ha un paio di modelli I-Type, OneStep 2 e OneStep +, che utilizzano entrambi un formato quadrato da 3,1 pollici, notevolmente più grande del formato Instax Square da 2,4 pollici.

La Instax con Stile

La Fujifilm Instax Mini 90 Neo Classic guadagna il suo moniker, in quanto è facilmente la più bella fotocamera Instax venduta oggi. Il suo design è retrò, senza esagerare, e dovrebbe rimanere di moda per gli anni a venire. Per quanto riguarda l’imaging, ottieni un maggiore controllo sulle tue foto rispetto ad altri modelli Fujifilm, il che è un grande vantaggio per i fotografi professionisti.

Ma quegli stessi appassionati che amano il look della Mini 90 e la capacità di sopprimere il flash e il blocco della compensazione dell’esposizione possono essere disattivati ​​dal formato di film piuttosto piccolo. È uno dei motivi per cui raccomandiamo la Lomo’Instant Wide, che utilizza il formato Instax Wide più grande, come Scelta degli editori.

Fujifilm Instax Mini 90 Neo Classic : Sample Image

Se non ti dispiace spendere un po’ di soldi in più, la Mini 90 è sicuramente una fotocamera più capace rispetto alla Mini 9 entry-level. Il prezzo è un grande motivo per cui la Mini 9 è la fotocamera istantanea che raccomandiamo per gli snapshoot più casual.

Scopri il prezzo aggiornato su Amazon.it

Canon EF 50mm f/1.8 STM – Recensione

Canon ha festeggiato il 25 ° anniversario dell’obiettivo EF 50mm f / 1.8 II con … l’annuncio della sua sostituzione, l’obiettivo Canon EF 50mm f / 1.8 STM. Il 50mm f / 1.8 II era un obiettivo estremamente popolare, principalmente per la sua apertura diaframma ampia e una buona qualità dell’immagine ad un prezzo molto basso. Molti erano da tempo in attesa di un nuovo obiettivo da 50 mm di Canon e l’obiettivo STM da 50 mm sembrava essere un aggiornamento significativo pur mantenendo sostanzialmente le stesse dimensioni e peso estremamente ridotti.

Canon EF 50mm f/1.8 STM Lens on EOS Rebel T6s

Il 50mm f / 1.8 II mal costruito ha lasciato molte opportunità per gli aggiornamenti e il 50mm f / 1.8 STM ha affrontato un numero considerevole di questi. Ecco un elenco di alcune differenze tra questi obiettivi:

  • 7 lamelle del diaframma arrotondate contro 5 non arrotondate (non più bokeh pentagonale)
    Montatura per obiettivo in metallo contro plastica
  • Miglioramento generale della qualità di costruzione (il mio originale 50mm f / 1.8 II si è rotto a metà per un motivo sconosciuto)
  • Rivestimento Super Spectra
    Un anello di messa a fuoco manuale molto migliorato
  • STM vs. Micro motore (più fluido e silenzioso)
    Messa a fuoco FTM (Full Time Manual) (a condizione che il pulsante di scatto sia premuto a metà)
  • MFD da 13,8 “(350 mm) (distanza minima di messa a fuoco) vs. 17,7” (450 mm)
  • 0,21x MM (ingrandimento massimo) vs. 0,15x
  • Dimensioni del filtro da 49 mm a 52 mm (sebbene non sia un vantaggio dalla mia prospettiva)
  • Apertura f / 22 più stretta disponibile contro f / 16
  • Accetta paraluce con attacco a baionetta normale e adattatore filettato
Canon EF 50mm f/1.8 STM Lens on EOS 5Ds R with Hood

Lunghezza Focale

A volte, è facile giustificare l’acquisto di un obiettivo per un sottoinsieme dei suoi attributi (come il prezzo), ma quando è il momento di selezionare l’obiettivo ideale per un uso particolare, la lunghezza focale diventa sempre un attributo molto importante. La lunghezza focale determina l’angolo di campo che determina la distanza richiesta per l’inquadratura del soggetto desiderato e la distanza dal soggetto determina la prospettiva. Fortunatamente per questo obiettivo, la lunghezza focale di 50 mm ha un gran numero di usi.

Su un corpo intero, una lunghezza focale di 50 mm appare molto naturale, approssimando il modo in cui percepiamo una scena con i nostri occhi in termini di campo visivo e prospettiva. Nei giorni del cinema, un obiettivo da 50 mm era spesso disponibile in un kit SLR da 35 mm, indicando sia la popolarità di questa lunghezza focale che la sua utilità generale. Sebbene non siano attualmente disponibili nei kit dei produttori, Canon e Nikon hanno entrambi quattro obiettivi fissi 50mm nelle loro linee, a dimostrazione della continua popolarità di questa lunghezza focale.

Utilizzo

Gli obiettivi da cinquanta millimetri sono frequentemente utilizzati nelle applicazioni di fotografia di moda, ritrattistica, matrimoni, documentari, lifestyle, sport, architettura, paesaggio e fotografia di studio generale. Come notato, alcune delle buone applicazioni per questo obiettivo includono persone come soggetti. Un obiettivo da 50 mm utilizzato su un corpo full frame è modestamente troppo ampio per ritratti con inquadratura della testa (è richiesta una prospettiva troppo vicina almeno per i miei gusti), ma 50 mm è una scelta molto buona per la testa con inquadratura meno stretta e spalle, corpo parziale e ritratti di tutto il corpo.

Montato su un corpo FOVCF APS-C / 1.6x, un obiettivo da 50 mm offre un angolo di campo equivalente a un obiettivo da 80 mm su un corpo intero. Questo angolo di campo più stretto è utile per gli stessi scopi appena citati e i ritratti con inquadratura più stretta mantengono una prospettiva migliore.

La lunghezza focale di 50 mm può funzionare bene per le immagini panoramiche. Ero in barca a provare il 50 STM nel mondo reale quando questo ponte ferroviario di ferro illuminato da un sole al tramonto attirò la mia attenzione. Ho catturato parti del ponte in molte immagini, ma ho deciso di catturare una serie di immagini che potevano essere utilizzate per un panorama (che consentiva anche a molte immagini secondarie di essere ritagliate in seguito). La corrente stava spostando la barca, così ho catturato rapidamente i 10 fotogrammi utilizzati per creare questa immagine da 95 megapixel con una Canon EOS 5D Mark III ed il 50 STM.

Canon EF 50mm f/1.8 STM Lens Panorama Sample Picture

Apertura Massima

Una caratteristica comune a molti obiettivi fissi è che hanno un’apertura ultra-ampia. Un’ampia apertura consente a più luce di raggiungere il sensore, consentendo di fermare i tempi di posa in condizioni di scarsa illuminazione. Un’ampia apertura riduce anche la profondità di campo (DOF), consentendo la creazione di una forte sfocatura dello sfondo. Ecco un esempio creato con il telaio completo Canon EOS 5Ds R.

Canon EF 50mm f/1.8 STM Lens Aperture Comparison Example

La profondità di campo continua ad aumentare mentre l’apertura si restringe oltre f/8, ma il cambiamento non è evidente a questa risoluzione. Solo perché l’obiettivo si apre su f/1.8 non significa che si vorrà usare l’obiettivo a f/1.8 per tutti gli scopi.

Canon EF 50mm f/1.8 STM Lens on EOS 5Ds R

Qualità dell’immagine

Quando fu annunciato lo STM 50 f/1.8, stavo confrontando il grafico MTF con il suo predecessore, il 50 f/1.8 II. Inizialmente pensavo di aver scaricato uno dei grafici sbagliati. I grafici erano dimensionati in modo diverso, ma mostravano la stessa trama lineare.

Ovviamente non potevo riposare mentalmente senza sapere cosa stava succedendo, così ho chiesto. In risposta al mio “Il nuovo STM 50mm contiene lo stesso design dell’ottica del 50mm f/1.8 II?” domanda, Chuck Westfall, estremamente competente, di Canon U.S.A., ha risposto:

“Sì, l’ottica dell’EF 50mm f/1.8 STM è la stessa dell’originale EF 50mm f/1.8 e EF 50mm f/1.8 II.”

Sono stato deluso? Sì. Ovviamente voglio che tutti i nuovi obiettivi siano migliorati otticamente rispetto alla versione precedente. Sta usando lo stesso design ottico nel nuovo obiettivo una decisione sbagliata da parte di Canon? No, non necessariamente. La gente adorava l’obiettivo 50mm f/1.8 II, meglio noto come “Nifty Fifty”, soprattutto a causa della qualità dell’immagine decente di prima scelta fornita (quando veniva fermata) a un prezzo molto basso. Con una serie di miglioramenti disponibili allo stesso prezzo, la versione STM avrebbe avuto un successo immediato.

Inoltre, Canon ha promesso “posizionamento delle lenti ottimizzato e Super Spectra Coating (SSC), traducendo in meno ghosting e flaring rispetto al modello precedente, contribuendo allo stesso tempo a migliorare la trasmissione della luce e ottimizzare l’accuratezza della riproduzione dei colori”.

Uno dei motivi principali per scegliere una lente fissa su uno zoom è ottenere un’apertura più ampia. Tuttavia, in questo caso, potresti non voler utilizzare le aperture più ampie disponibili se i risultati precisi sono il tuo obiettivo. A f/1.8, chiamerò i 50 risultati STM … artistici. Una piccola area al centro dell’inquadratura ha una nitidezza utilizzabile (è necessario un contrasto extra / de-haze e sharpening), ma il bilanciamento del cerchio dell’immagine è sfocato con una nebbia / foschia complessiva a basso contrasto.

Usabile a f/1.8?

Userò f/1.8 su questo obiettivo? Non se stavo cercando risultati nitidi. Tuttavia, i fotografi stanno pagando un sacco di soldi per obiettivi che creano intenzionalmente un aspetto sognante come questo. Con questo obiettivo, puoi ottenere gli stessi effetti semplicemente selezionando un’apertura più ampia.

Ad f/2, il centro del fotogramma mostra un netto miglioramento della nitidezza, ma il bilanciamento del fotogramma mostra un miglioramento maggiore a f/2.8. A f/2.8 il centro è molto nitido, la porzione centrale del cerchio dell’immagine è ragionevolmente nitida e gli angoli, pur migliorati, rimangono piuttosto morbidi. Si noti che gli utenti di corpo macchina in formato APS-C eviteranno la peggiore morbidezza dell’angolo di questa lente.

A f/4, questa lente sembra molto impressionante con l’area di nitidezza che progredisce fortemente verso l’esterno nel cerchio dell’immagine e solo gli estremi angoli della cornice completa che mostrano morbidezza. La nitidezza degli angoli del fotogramma continua a migliorare man mano che l’apertura si restringe, con gli angoli f/8 e f/11 che sembrano eccellenti.

Come sempre, gli effetti della diffrazione diventano evidenti alle aperture più strette con tutti i modelli Reflex attuali che mostrano nitidezza ridotta a f/16 e i risultati sono abbastanza morbidi a f/22 anche su una Reflex full frame 22mp. Il fatto che questo obiettivo sia dotato di f/22 (rispetto all’apertura f/16 più stretta del II) significa poco per me personalmente.

Vale il suo prezzo?

Per molte persone, questo obiettivo è un’introduzione alla qualità dell’immagine dall’obiettivo kit e parte di quella introduzione è alla forte sfocatura dello sfondo che gli obiettivi di questo tipo con apertura ampia sono generalmente in grado di fare. A una distanza di messa a fuoco ridotta, le aperture più ampie di questa lente possono effettivamente creare un ottimo effetto bokeh.

Canon EF 50mm f/1.8 STM Lens Front

Messa a Fuoco

Il nome dell’obiettivo Canon EF 50 f/1.8 STM rivela l’uso di un sistema AF con motore passo-passo (la parte “STM”). Il design STM è un’implementazione AF focus-by-wire.

L’anello di messa a fuoco non gira durante l’AF e la messa a fuoco FTM (Full Time Manual) è supportata. Nella modalità AF, la messa a fuoco manuale (FTM) è supportata solo mentre il pulsante di scatto è premuto a metà, diminuendo l’utilità di pre-focus dell’FTM. Quando è disponibile l’opzione di menu, deve essere abilitata la messa a fuoco manuale elettronica dell’obiettivo (impostazione predefinita).

Inoltre, non è così amichevole come il design USM Ring è che, in modalità MF (passa in posizione “MF”), il misuratore deve essere acceso / attivo affinché funzioni manualmente la messa a fuoco. Notare che MF non è disponibile durante l’anteprima DOF.

Non sorprende che un piccolo obiettivo abbia anche un piccolo anello di messa a fuoco. L’anello di messa a fuoco montato a filo è utilizzabile con l’inquadratura dell’immagine che rimane stabile (un buon aggiornamento da f / 1.8 II). L’anello MF è facile da ruotare ed è liscio.

La velocità di cambiamento della messa a fuoco dipende dalla velocità con cui viene ruotato l’anello di messa a fuoco 50 STM. Ruotare lentamente l’anello MF per le regolazioni fini e rapidamente per una modifica più rapida. Mentre capisco il ragionamento per questo, trovo che i tassi differenti siano leggermente esasperanti. Spostare l’anello troppo velocemente quando si effettua la regolazione fine e è necessario ricominciare da capo. Preferisco ancora il design del cambiamento lineare.

Aspettatevi qualche modifica modesta della dimensione del soggetto nel fotogramma quando si sposta la messa a fuoco con questo obiettivo.

I fili del filtro anteriore del 50 STM non ruotano con la messa a fuoco, facilitando l’uso di filtri polarizzatori circolari. Questo obiettivo utilizza un design di messa a fuoco frontale e il barilotto interno dell’obiettivo si estende modestamente alla minima distanza di messa a fuoco.

Non ci sono distanze di messa a fuoco o contrassegni DOF forniti su questo obiettivo. Non c’è spazio per una finestra di distanza, e poiché l’anello di messa a fuoco non è direttamente collegato agli ingranaggi di messa a fuoco (come con la maggior parte delle implementazioni AF USM), i contrassegni stampati non sono un’opzione. La maggior parte degli obiettivi AF prodotti oggi non ha marcature DOF significative e dubito che molti che usano questo obiettivo si preoccuperanno di una di queste funzionalità mancanti.

Al momento della recensione, i migliori obiettivi Canon stanno attualmente ricevendo sistemi AF USM e il resto sta ottenendo l’opzione STM. Gli obiettivi USM ad anello in genere mettono a fuoco più rapidamente e offrono vantaggi, tra cui la messa a fuoco manuale sempre disponibile a tempo pieno (anche con la fotocamera spenta). Il vantaggio maggiore di un sistema STM rispetto all’anello USM (a parte il basso costo) sta nella fluidità della messa a fuoco, in primo luogo a vantaggio del filmato AF Servo.

Canon ha promosso la tecnologia STM per levigatezza e silenziosità. Come è avvenuto con l’obiettivo Canon EF-S 24mm f/2.8 STM e l’obiettivo Canon EF 40mm f/2.8 STM, la parte levigata è vera ma la parte del rumore no. Mentre questo obiettivo è molto migliorato dal forte ronzio f/1.8 II, non è silenzioso.

Qualità costruttiva

Sebbene questo obiettivo sia quasi privo di caratteristiche da una prospettiva esterna, il design di plastica ingegneristico insieme al supporto per obiettivo in metallo (un aggiornamento dal supporto in plastica del II) appaiono solidi. Questa non è una costruzione a tenuta stagna. Gli altri componenti esterni includono un singolo interruttore, un barilotto interno dell’obiettivo che si estende e un piccolo anello MF montato a filo.

L’anello MF ha pochissimo gioco/oscillazione nel suo design, ma il barilotto interno dell’obiettivo si muove leggermente quando viene toccato. Non c’è motivo di toccarlo, tranne quando si installa il copriobiettivo. L’obiettivo potrebbe ritrarsi quando viene premuto il copriobiettivo.

Canon EF 50mm f/1.8 STM Lens Product Images

Questa è una lente piccola e leggera. Mentre l’obiettivo Canon EF-S 24mm f/2.8 STM, l’obiettivo Canon EF 40mm f/2.8 STM e Canon EF 50mm f/1,8 II pesano un’oncia (30g) in meno, pochi noteranno la differenza tra i 50 STM e Le lenti più leggere di Canon. Gli obiettivi da 24 e 40 mm sono più corti, ma il 50 STM rimane uno degli obiettivi più piccoli realizzati.

Rapporto qualità prezzo

La creazione di pochi argomenti è il prezzo dell’obiettivo Canon EF 50mm f/1.8 STM poiché è l’obiettivo Canon più economico disponibile. È difficile non apprezzare questo fatto.

Più discutibile è il valore di questa lente.

Le opinioni dei fotografi su questo obiettivo sembrano essere polarizzate. Alcuni non capiscono perché esiste, dicendo che obiettivi come Canon EF-S 18-135mm f/3.5-5.6 IS STM sono più versatili e offrono un valore migliore (anche se ad un prezzo più alto). Altri pensano che il 50 STM sia una grande aggiunta al kit per il prezzo. Il fatto che questo sia l’obiettivo più venduto da Canon al momento della recensione riflette la prevalenza dell’ultima opinione.

Mentre questo obiettivo non sarà in cima alla lista dei desideri per la maggior parte dei fotografi amatoriali professionisti e seri, il valore che offre farà atterrare questo obiettivo in alcuni di questi kit. Anche se non viene utilizzato frequentemente, il 50 f/1.8 STM è una lente di backup molto economica che si noterà a malapena nella borsa.

Canon EF 50mm f/1.8 STM Lens on EOS Rebel T6s on Tripod

Alternative al Canon EF 50mm f/1.8 STM

Non mancano alternative all’obiettivo Canon EF 50mm f/1.8 STM. Ci sono molte opzioni di obiettivi fissi e molte più opzioni di obiettivi zoom.

L’alternativa più simile al 50 f/1.8 STM è l’obiettivo che sta sostituendo nella gamma Canon, l’obiettivo EF 50mm f/1.8 II. Di solito, Canon introduce obiettivi che sostituiscono i modelli precedenti con un prezzo notevolmente più alto e che il prezzo più alto di solito preserva l’investimento dei fotografi nella versione precedente. Per tradizione, l’obiettivo 50 f/1.8 STM ha lo stesso prezzo della versione 50 f/1.8 II, una mossa che sicuramente svaluterà la versione precedente. Tuttavia, l’investimento di f/1.8 II è stato molto piccolo e la riduzione del valore non sarà fortemente avvertita dalla maggior parte.

Le differenze fisiche tra queste lenti sono elencate nei punti elenco all’inizio di questa recensione. Sono numerosi e significativi.

Un confronto della qualità delle immagini mostra che l’obiettivo è più nitido al centro a f/1.8, in transizione per essere più nitidamente più nitido negli angoli a f/4 e più stretto. Potresti notare una leggera flessione dall’STM.

La linea di fondo è che, a meno che non si ottenga uno sconto favoloso sul II e il budget sia basso, l’STM è una scelta molto migliore. Per quelli che considerano l’aggiornamento dal II allo STM, dico di andare a farlo.

La prossima alternativa che menzionerò è la ventiduenne più vecchia (in ritardo per un aggiornamento), l’obiettivo USM Canon 50mm f/1.4 da 2/3 stop. Dal punto di vista della qualità dell’immagine, il 50mm f/1.4 è leggermente più nitido al centro del fotogramma con un’apertura f/1,8 comparabile tramite f/ 2.8 o f/4. A f/4, l’obiettivo f/1.8 prende il comando negli angoli. Oltre a f/4, non importa quale obiettivo si sceglie (per quanto riguarda la nitidezza).

Non è un obiettivo da 50 mm, ma il piccolo ed economico Canon EF 40mm f/2.8 STM è un’alternativa che vale la pena considerare. Ecco il confronto della qualità dell’immagine. È probabile che le differenze tra le stesse aperture tra questi obiettivi siano insignificanti.

Vale la pena menzionare il 50mm f/1.8 STM con un vantaggio di apertura 1/3 di stop. Il 50 mostrerà meno vignettatura a f/2.8 e ha una distorsione leggermente inferiore. Il 40 STM è più corto e leggermente più leggero, ha un gruppo in meno. Si concentra leggermente più vicino ma con una lunghezza focale più ampia, ha un ingrandimento massimo leggermente inferiore. Il 40 STM ha un prezzo di listino più alto, ma vale la pena di verificare la differenza poiché gli sconti possono ridurre significativamente questa differenza.

Scopri il prezzo aggiornato su Amazon.it