Archivi categoria: Instax

INSTAX MINI 7S VS MINI 9 (E 8) – LE MAGGIORI DIFFERENZE

Instax Mini 7S o Mini 9, vediamo insieme le maggiori differenze tra queste fotocamere istantanee Fujifilm.

instax mini 7s vs mini 9 8

La Instax Mini 9 puù essere stata rilasciata quasi dieci anni dopo la Mini 7s, ma in molti sono curiosi di sapere quali cambiamenti sono effettivamente avvenuti nel frattempo.

In un certo senso, la domanda ha perfettamente senso dal momento che molte delle loro specifiche, dall’obiettivo 60mm all’apertura diaframma ai settaggi di esposizione e design, sono quasi identiche.

Ammettiamo di non possedere la Mini 7s, ma leggendo le specifiche e guardando svariati video ci siamo fatti un’idea piuttosto precisa delle differenze tra i due modelli.

Nota: queste differenze sono valide anche per la Instax Mini 8 dal momento che i modelli 8 e 9 sono praticamente identici.

Cos’hanno in comune:

  • obiettivo fisso 60mm
  • messa a fuoco da 60cm a infinito
  • 1/60 velocità scatto
  • f/12.7 a f/32 apertura diaframma
  • funzionano a pellicole Instax Mini
  • flash continuo
  • niente autofocus

1. QUANTITA’ DI BATTERIE

how to load instax mini 9 film

Una delle differenze è il numero di batterie AA richieste per il funzionamento della fotocamera. Nel caso della Mini 9 (e 8) sono richieste solo due batterie AA, mentre la 7s ne richiede quattro.

Detto questo, la Mini 7s può effettuare approssimativamente 200 scatti prima di doverne sostituire le batterie, mentre per la Mini8/9 l’autonomia è circa dimezzata. Quindi a conti fatti la spesa per le batterie rimane circa la stessa.

2. POSIZIONE DELLE REGOLAZIONI DELL’ESPOSIZIONE

Le Instax Mini 7s, 8 e 9 sono tutte dotate di manopola per la regolazione delle modalità di esposizione, ma situate in posti differenti.

Sulla 7s si può trovare sulla parte superiore della fotocamera a fianco all’uscita della pellicola, mentre sulla 8 e 9, si trova a fianco all’obiettivo.

Nel caso della 8 e della 9, la fotocamera suggerirà automaticamente la corretta esposizione leggendo la luce ambientale, e ne illuminerà il led sull’impostazione suggerita. Tutto ciò che dovrete fare sarà ruotare la manopola fino ad allinearla con il led illuminato (vedi immagine).

how to use hi key instax mini 9

La 7s rende la vita un po’ più difficile in quanto non suggerirà il settaggio corretto. Ciò significa che starà a voi selezionare l’esposizione a vostro avviso più adatta alla situazione. Quindi ad esempio in una giornata nuvolosa, potrete assumere che quasi sicuramente il settaggio corretto sarà quello con la nuvola.

Per scegliere l’esposizione ruotate semplicemente la manopola finchè il settaggio che desiderate sarà allineato con la luce verde. Notate che prima che si accenda il led verde esso lampeggerà di rosso tre volte.

3. MODALITA’ HI KEY

Con la Instax Mini 8 e 9 avrete a disposizione quattro settaggi di esposizione: Indoor, Clody, Sunny e Very Sunny, più una modalità aggiuntiva cosidetta Hi Key, che aumenta l’esposizione di circa 2/3 EV. Potete vedere la differenza qui sotto:

Indoors vs Hi Key

La Instax Mini 7s non è dotata di modalità Hi Key, quindi sarete limitati ad utilizzare il settaggio Indoor in situazioni simili.

4. ACCENSIONE DELLA FOTOCAMERA TRAMITE L’OBIETTIVO

Per accendere la Instax Mini 7s, 8 o 9, è necessario estrarne l’obiettivo dal corpo macchina.

Nel caso della 7s, sarà sufficiente tirare entrambi i lati dell’obiettivo e tirarlo fuori. Sulla 8 e 9, è presente un bottone a fianco all’obiettivo da premere per l’estrazione.

how to turn on instax mini 8 mini 9

Il metodo per spegnere la fotocamera è lo stesso su tutti e tre i modelli: spingete semplicemente l’obiettivo nella sua posizione originale.

5. DIMENSIONI E PESO

Altra differenza tra i modelli è il peso e la dimensione.

  • Mini 7s: 119.5 x 121.5 x 70.5mm, 320g
  • Mini 8 and 9: 116 x 118.3 x 68.2mm, 307g

Come potete vedere, la Mini 7s è leggermente più grande e pesante della 8/9, probabilmente perchè deve fare più spazio alle batterie extra. Non noterete tuttavia una grande differenza utilizzando la fotocamera.

6. COLORE E DESIGN

Infine, arriviamo alle differenze che probabilmente influenzeranno maggiormente il vostro acquisto: i colori ed il design.

Le Instax Mini 8 e 9 sono prodotte in una varietà di colori, così tanti in effetti che è quasi impossibile nominarli tutti. In aggiunta ai colori ufficiali (Mini 8 / Mini 9), sono disponibili una grossa quantità di opzioni ed edizioni speciali vendute da specifici brand come Amazon e tanti altri. Alcuni sono facilmente reperibili mentre altri sono praticamente introvabili in quanto fuori produzione o edizioni limitate.

La Mini 7s è prodotta a sua volta in 5 colori ufficiali, bianco, marrone, rosa, blue e panda, ma siamo stati in grado di trovare alcuni modelli in edizione limitata come Garfield, Mickey Mouse, Hello Kitty e Winnie the Pooh per nominarne alcuni.

CONCLUSIONE

Anche se la Mini 7s è ancora reperibile, probabilmente la scelta migliore attualmente è la Instax Mini 8 o la Instax Mini9, principalmente perchè il sistema di esposizione è più facile da usare e lascia meno spazio agli errori, che quando si parla di Instax costano pellicole sprecate.

Detto questo, se recuperate una Mini 7s con un design che vi piace o ad un prezzo veramente buono non c’è motivo per non acquistarla. Dopo tutto è praticamente identica ai modelli nuovi in quanto a qualità delle immagini.

Vedi il prezzo della Instax Mini 8

Vedi il prezzo della Instax Mini 9

Prodotti in offerta:

3 Motivi per cui le tue pellicole Instax Mini 9 sono sovraesposte

Non c’è niente di più fastidioso per un utilizzatore Instax di attendere che la sua foto si sviluppi solo per scoprire che è uscita completamente bianca.

Quando succede, significa quasi sempre che l’immagine è stata sovraesposta.

La sovraesposizione avviene quando la pellicola viene esposta ad una quantità di luce eccessiva. Allo stesso modo, la sottoesposizione (immagini troppo scure) avviene quando una quantità insufficiente di luce colpisce la pellicola.

Se state leggendo questo articolo, vi starete probabilmente chiedendo perchè alcune delle vostre foto scattate con Instax Mini 9 sono risultate sovraesposte. Beh, di seguito (speriamo) di darvi la risposta!

E’ STATA SCELTA L’IMPOSTAZIONE SBAGLIATA

Sulla Instax Mini9, potete scegliere tra cinque differenti settaggi per l’esposizione sulla ghiera dell’obiettivo: Very Sunny, Sunny, Cloudy, Indoors e High Key.

Ciascuna delle impostazioni corrisponde ad un valore di apertura del diaframma, maggiore il valore, minore è l’apertura, e minore è la quantità di luce che andrà a colpire la pellicola.

  • Very Sunny: f/32 (apertura più stretta, poca quantità di luce)
  • Sunny: f/22
  • Cloudy: f/16
  • Indoors: f/12.7 (apertura maggiore, molta luce)
  • High Key: Vi permetterà di scattare immagini più luminose con un look più morbido. Ricordate, la vostra fotocamera non sceglierà mai questo settaggio in modo automatico.

La fotocamera suggerirà automaticamente il settaggio ideale leggendo l’intensità della luce naturale ed illuminando il relativo led sulla ghiera.

La fotocamera ha selezionato “Very Sunny” e ne ha illuminato il relativo LED.

La sovraesposizione avviene quando selezionate un settaggio scuro (ad esempio Cloudy o Indoors) in presenza di una scena ben illuminata come una giornata soleggiata. Questo avviene perchè state dicendo alla fotocamera di far passare una quantità di luce maggiore rispetto a quanto necessario per una corretta esposizione.

Di seguito un buon esempio di immagine sovraesposta durante una giornata nuvolosa. Anche se la fotocamera mi stava suggerendo di utilizzare Sunny, ho deciso di usare Cloudy pensando fosse troppo coperto per utilizzare un settaggio più luminoso. Alla fine avrei dovuto dare retta alla fotocamera!

Un altro buon esempio è la coppia di immagini sotto. Accidentalmente ho dimenticato di cambiare l’impostazione da Indoors a Very Sunny ed il risultato è stata un’esposizione completamente slavata. Dal momento che mi era piaciuta la foto, ho deciso di scattarla nuovamente, questa volta con l’impostazione Very Sunny, ed è risultata esposta correttamente questa volta.

La lezione qui è che prima di scattare, controllate che la fotocamera sia impostata sull’opzione corretta, altrimenti potreste ritrovarvi qualche sorpresa non gradita!

LA PELLICOLA ERA GIA’ STATA ESPOSTA ALLA LUCE

Uno degli errori più gravi che possiate fare nella fotografia instantanea è esporre la pellicola alla luce prima di aver scattato la foto, andando a sovraesporre completamente l’intero pacchetto di pellicole.

Ciò avviene quando ci si trova sotto la luce diretta del sole al momento della ricarica delle pellicole nella fotocamera, o aprendo il retro della fotocamera e rimuovendo il pacchetto prima di averlo esaurito.

In entrambi i casi, l’unica soluzione è buttare via l’intero pacchetto e ricominciare da capo!

IL VOSTRO SOGGETTO E’ TROPPO LUMINOSO

Ci è capitato più di qualche volta, scattando fotografie in giornate estremamente soleggiate, di scoprire che le immagini erano più esposte di quello che avremmo voluto nonostante stessimo utilizzando l’impostazione Very Sunny.

Prendiamo ad esempio la foto qui sotto. Nonostante abbiamo utilizzato l’impostazione Very Sunny, l’immagine è ancora piuttosto slavata in alcune aree.

Non c’è molto da fare in queste situazioni eccetto scattare in un orario meno luminoso o aspettare che passi qualche nuvola.

Inoltre è bene evitare di scattare in direzione del sole: non solo tutte le foto usciranno completamente sovraesposte, ma rischiate di danneggiarvi la vista.

USARE LA SOVRAESPOSIZIONE CREATIVAMENTE

Anche se nessuno si vuole ritrovare con un’immagine del tipo “orso polare in mezzo ad una tempesta di neve”, molti fotografi amano sovraesporre leggermente le loro immagini per un effetto creativo.

La pratica più diffusa con la Instax Mini 9 è selezionare il settaggio uno stop più scuro di quello suggerito dalla fotocamera. (Ricordate, i settaggi più scuri faranno passare una quantità di luce maggiore!) Nel caso di Very Sunny, sarebbe Sunny e via così. Così facendo, le vostre immagini avranno un aspetto più luminoso e gradevole senza slavare troppo i colori o i dettagli.

Un altro modo è usare l’impostazione High Key menzionata sopra. Quando siete in posti poco illuminati come un ristorante, l’impostazione High Key fa due lavori: illuminare ed ammorbidire l’immagine. Evitate di utilizzarla con la luce del giorno, in quanto produrrebbe immagini completamente sovraesposte.

Morale della favola: non c’è un modo giusto o sbagliato di approcciare l’esposizione. L’importante è ottenere l’effetto desiderato, e non ritrovarsi con una serie di immagini bianche!