Sia che tu stia cercando una fotocamera compatta con una qualità dell’immagine superiore a quella del tuo smartphone o desideri semplicemente qualcosa da affiancare alle tue attrezzature più costose, ci sono alcuni prodotti impressionanti che non rompono il tuo portafoglio.

Le fotocamere di questa guida all’acquisto sono leggere e portatili e diverse sono dotate di LCD adatti ai selfie. In generale, non troverai molti controlli diretti o molta personalizzazione e i video 4K sono rari, ma per coloro che cercano un’esperienza di inquadratura e ripresa con una migliore qualità dell’immagine, queste fotocamere sono perfette.

La nostra scelta: Canon EOS M100

Che tu sia un fotografo esperto o un nuovo arrivato, c’è qualcosa da apprezzare sull’M100. È molto leggero e compatto, ma contiene alcuni componenti potenti delle precedenti fotocamere Canon come un sensore APS-C da 24 MP con autofocus Dual Pixel. Un touchscreen ribaltabile semplifica la selezione di un punto AF e Dual Pixel sarà in grado di tenere il passo con i soggetti in movimento.

L’M100 manca di acquisizione video 4K ed è leggero sui controlli diretti, quindi gli appassionati che cercano più quadranti possono trovare frustrante l’uso della sua singola ghiera di comando. Tutto sommato, è la portabilità dell’M100 e la semplice buona qualità dell’immagine che lo rende una scelta solida per una vasta gamma di fotografi.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

Canon EOS M100

Canon EOS M100

24MP APS-C CMOS sensor | Dual Pixel AF | Flip-up touchscreen LCD

La Canon EOS M100 è la fotocamera mirrorless entry-level dell’azienda. Nonostante il suo basso prezzo, questa fotocamera con innesto EF-M ha un set di funzionalità moderne, tra cui il noto sensore APS-C da 24 MP Canon e il sistema di autofocus Dual Pixel. È chiaramente indirizzato alla folla dei principianti, con un’interfaccia semplice e un display touchscreen adatto ai selfie.


L’M100 pesa solo 266 grammi (9,4 once) e si adatta al palmo della tua mano (fino a quando non ci metti una lente grande, ovviamente). Non ci sono molti pulsanti o quadranti, con Canon invece si affida al touchscreen per eseguire il sollevamento di carichi pesanti. L’uso della fotocamera è semplicissimo grazie all’eccezionale modalità completamente automatica. Una funzione selfie ti consente di levigare la pelle e sfocare lo sfondo. La condivisione di foto è facile grazie alla combinazione di Wi-Fi e Bluetooth.

EOS M100 utilizza lo stesso sistema di autofocus Dual Pixel delle altre moderne fotocamere Canon con obiettivo intercambiabile. Abbiamo trovato reattivo e in grado di tenere traccia dei soggetti in movimento abbastanza bene. Avere un touchscreen rende facile il blocco su un soggetto e puoi anche usarlo per “mettere a fuoco” durante l’acquisizione di video. L’M100 può scattare raffiche fino a 6,1 fps (o 4 fps con AF continuo, sebbene il tracciamento sia inferiore alla media). La durata della batteria è di 295 scatti per carica, media per una fotocamera mirrorless.


La qualità dell’immagine è quasi indistinguibile da altri modelli Canon con questo sensore, il che significa che i JPEG hanno una resa dei colori eccezionale e bassi livelli di rumore. Abbiamo scoperto che i JPEG sono leggermente più morbidi direttamente dalla fotocamera, anche se alcune semplici regolazioni possono rimediare. I file raw hanno bassi livelli di rumore e molti dettagli, sebbene la sua gamma dinamica sia in ritardo rispetto al meglio della concorrenza.


Pensiamo che sia anche sicuro affermare che la qualità del video andrà bene per la maggior parte degli scopi. Il 4K sarebbe bello, ma Canon non ha ancora fatto un salto sulle sue DSLR di fascia media. La fotocamera è leggera sui controlli manuali, anche se è bello avere la regolazione del livello audio e la possibilità di utilizzare la compensazione dell’esposizione insieme all’auto ISO in modalità manuale.


Come abbiamo affermato nella nostra recensione completa, troviamo l’M100 semplicemente divertente da usare. Offre alcune delle migliori qualità d’immagine che puoi ottenere in una fotocamera di queste dimensioni e la sua semplice interfaccia la rende una scelta intelligente nella categoria del budget. Sia che tu stia cercando di entrare nella fotografia con la tua prima “vera” fotocamera, o guardando la M100 (e il pancake EF-M 22mm) come una seconda fotocamera tascabile, non rimarrai deluso.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

Canon EOS 2000D

Canon EOS Rebel T7 (EOS 2000D)

24MP APS-C CMOS sensor | 1080p video | Wi-Fi w/NFC

La Canon EOS Rebel T7 / 2000D è una reflex digitale entry-level destinata agli utenti ILC e agli upgrade di smartphone per la prima volta. È un leggero aggiornamento del T6, che passa a un sensore da 24 MP, ma contiene comunque le stesse caratteristiche interne e hardware del T6. Offre Wi-Fi con NFC per una più semplice condivisione di foto quando sei in giro.

I fotografi che usano un ILC per la prima volta andranno benissimo in modalità Intelligent Auto, ma sfortunatamente l’assistente alle funzioni per principianti di Canon non è incluso – per questo dovrai guardare al più costoso SL2 o T7i. Coloro che desiderano imparare e prendere il controllo delle impostazioni della fotocamera saranno in grado di sfruttare una ghiera di comando posteriore per un rapido accesso ai parametri di scatto, ma gli utenti esperti possono iniziare a trovare i controlli fisici minimi limitanti. Lo schermo posteriore non si inclina e non offre il controllo touch come alcuni in questa classe.

Il T7 offre un sistema AF a 9 punti che è ormai vecchio di diverse generazioni. Nel complesso, è affidabile, ma rallenta prevedibilmente in condizioni di scarsa luminosità e le velocità di messa a fuoco in live view sono solo lente su tutta la linea. La selezione del punto AF è a portata di pulsante, ma i suoi concorrenti con funzionalità touch-to-focus sembreranno molto più intuitivi a qualcuno che è abituato a scattare con uno smartphone. La buona notizia è che con una batteria valutata a 500 colpi per carica, il T7 (e allo stesso modo, i suoi pari DSLR entry-level) supera i concorrenti mirrorless con un margine significativo.

L’elaborazione JPEG tende al blu e al rosso saturi, e il contrasto può essere più forte, ma forniscono immagini incisive che serviranno bene per la prima volta l’utente. Coloro che scavano più in profondità troveranno utili i file Raw per la messa a punto di immagini scattate in condizioni di scarsa luminosità, nonché per una moderata “spinta dell’ombra”. Nonostante utilizzi un nuovo sensore da 24 MP, il vecchio processore Digic 4+ del T7 offre un’impostazione ISO di espansione massima di 12800, in linea con il T6. Quel numero relativamente basso significa che il T7 probabilmente non è adatto a riprese con luce molto scarsa.

La risoluzione video supera a 1080 / 30p. Come con il T6, prevediamo che la qualità del video sia buona, sebbene continui ad essere limitata al punto AF singolo. Le opzioni di esposizione manuale possono essere sbloccate per le riprese video, il che è pulito, ma non possiamo fare a meno di sentire che un utente entry-level interessato al video sarebbe meglio servito da una fotocamera mirrorless con AF continuo durante le riprese.

Nel complesso, il T7 dovrebbe fornire una discreta quantità di controllo che è probabilmente sufficiente per una gamma di fotografi principianti e intermedi. Se il mirino ottico, il fattore di forma DSLR o il prezzo più basso sono particolarmente interessanti, il T7 è un’opzione eccellente. Ma alcuni dei suoi concorrenti possono offrirti la comodità di un touchscreen, una migliore AF in live view e persino capacità di tracciamento, insieme a funzioni come il panorama e i filtri integrati nella fotocamera. Se questo sembra allettante, i tuoi soldi saranno spesi meglio per uno dei concorrenti mirrorless del T7.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

Fujifilm X-A5

Fujifilm X-A5

24MP APS-C CMOS sensor | Tilting touchscreen | Hybrid AF system

La Fujifilm X-A5 è una fotocamera mirrorless economica che utilizza obiettivi con attacco X dell’azienda. È dotato di un sensore APS-C da 24 MP, sistema di messa a fuoco automatica ibrido, LCD inclinabile e Wi-Fi più Bluetooth, il tutto in un corpo in stile telemetro.

L’X-A5 ha un design accattivante con accenti in ecopelle, anche se sembra un po ‘flessibile. Ha due quadranti di controllo, una caratteristica che manca a molti ILC più costosi. È dotato di un display LCD touchscreen da 3 “che si sposta verso l’alto per i selfie. Come la maggior parte delle fotocamere mirrorless economiche, manca di un mirino. La condivisione di immagini tramite smartphone è semplice e veloce grazie a Bluetooth e Wi-Fi.

Nonostante offra la messa a fuoco automatica a rilevamento di fase, l’X-A5 è in ritardo rispetto alla concorrenza. La fotocamera è lenta nell’identificare e mettere a fuoco i volti e, sebbene offra 91 punti di messa a fuoco automatica, sono concentrati centralmente piuttosto che diffondersi sull’inquadratura come preferiamo. Anche l’interfaccia della fotocamera è del tutto lenta, sebbene sul lato positivo offra una capacità della batteria di 450 scatti per carica molto buona.

I JPEG dell’X-A5 offrono colori davvero gradevoli, sebbene non una conservazione dei dettagli leader del settore. Le immagini grezze sono un’altra storia, con un’eccezionale cattura dei dettagli e una gamma dinamica. La fotocamera ha la solita collezione di Fujifilm di modalità di simulazione del film, salvo per Acros ed Eterna.

Tecnicamente, l’X-A5 offre l’acquisizione di video UHD 4K, ma non ti eccitare troppo: può solo catturare 4K a 15 fps, per soli 5 minuti. Quindi, probabilmente finirai per scattare a 1080p, che raggiunge il massimo a 60 fps. Fujifilm ha aggiunto un ingresso per microfono da 2,5 mm all’X-A5, per registrare un audio molto migliore rispetto ai microfoni incorporati.

Nel complesso, l’X-A5 sembra un miglioramento significativo rispetto al suo predecessore, almeno sulla carta. Non vediamo l’ora di metterci le mani sopra per vedere se il modello entry-level più recente di Fujifilm è all’altezza della sua scheda tecnica.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

Nikon D3500

Nikon D3500

24MP APS-C CMOS Sensor | 5 fps continuous shooting | 1080/60p video

La Nikon D3500 è una reflex digitale entry-level che utilizza lo stesso sensore da 24 MP, il processore Expeed 4 e il sistema di autofocus a 11 punti dei suoi predecessori immediati. La connettività solo Bluetooth è disponibile per sparare l’otturatore dallo smartphone o inviare immagini a bassa risoluzione dalla fotocamera al dispositivo mobile.

La principale differenza tra la D3500 e la D3400 è la dimensione: Nikon ha preso una fotocamera già piccola e l’ha ridotta ancora di più. I fotografi principianti possono iniziare con l’eccellente modalità guida di Nikon, mentre i fotografi più esperti troveranno una suite completa di controlli manuali. Tuttavia, saranno limitati a un singolo quadrante di controllo per l’impostazione delle modifiche. Il mirino ottico della D3500 si trova sul lato più piccolo e il display LCD posteriore fisso a 921k punti manca di funzionalità touchscreen.

La D3500 offre un sistema AF a 11 punti, che offre una copertura dell’inquadratura molto ridotta e un solo punto centrale a croce. Come tutte le reflex digitali di questa classe, la fotocamera non si focalizzerà automaticamente sui volti nelle riprese con il mirino e l’autofocus in live view è significativamente più lento di quanto non sia attraverso il mirino. La durata della batteria è un punto di forza, tuttavia, con una potenza nominale di 1550 scatti per carica. Nell’uso normale, puoi aspettarti una resistenza ancora migliore.

La D3400 ha prodotto buone immagini JPEG con colori incisivi e piacevoli e ci aspettiamo le stesse prestazioni dalla D3500. Anche la F3.5-5.6 pieghevole 18-55mm è una lente di avviamento utile. Indipendentemente dal vetro che si trova davanti al sensore, i fotografi esperti saranno in grado di ottenere la massima conservazione dei dettagli e la flessibilità di post-elaborazione scattando in modalità Raw.

Come il suo predecessore, la D3500 registra video Full HD fino a 60p. Ci aspettiamo prestazioni simili a quelle che abbiamo trovato nella D3400: riprese di qualità decente e prestazioni migliorate con obiettivi AF-P rispetto alle generazioni passate. La fotocamera non è assolutamente progettata per la ripresa di filmati, ma trasforma clip di buona qualità nonostante il video non sia una funzione centrale.

La D3400 di generazione precedente era una fotocamera piccola, leggera e simpatica, e la D3500 promette più o meno la stessa cosa. È ancora più piccolo del suo predecessore e arriva sul mercato a un prezzo altrettanto ridotto: un kit D3500 con 18-55 mm costa ben $ 150 in meno rispetto al prezzo consigliato del 3400. Se la piccola fotocamera è ciò che cerchi e stai cercando di contenere i costi, la D3500 merita una visita.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

Olympus PEN E-PL9

Olympus PEN E-PL9

16MP Four Thirds sensor | Sensor-shift image stabilization | Wi-Fi + Bluetooth

La Olympus E-PL9 è la fotocamera mirrorless entry-level Olympus per il 2018 che si concentra sullo stile, sullo scatto creativo e, naturalmente, sui selfie. Migliora il suo predecessore offrendo un sistema AF aggiornato, acquisizione video 4K e connettività Bluetooth e un flash incorporato, mantenendo lo stesso sensore Four Thirds da 16 MP, stabilizzatore di immagine integrato e display LCD ribaltabile di E-PL8.

L’E-PL9 ha linee eleganti ed è avvolto da quella che sembra vera pelle (non lo è), con una presa che sembra “giusta”. I pulsanti sul retro della fotocamera sono molto piccoli, il che può frustrare quelli con le dita grandi. Quando si scatta in modalità Auto, l’interfaccia basata su cursore è semplice, sebbene il menu principale sia molto complesso. La funzione Bluetooth consente alla fotocamera di trasferire foto sullo smartphone dopo averla spenta.

E-PL9 ha lo stesso sistema AF con rilevamento del contrasto a 121 punti del E-M10 III step-up. Quella fotocamera ha funzionato bene nel mettere a fuoco un soggetto in avvicinamento, ma non così bene se i suoi movimenti erano casuali. Lo testeremo su E-PL9 quando lo esamineremo, anche alla sua massima velocità di scatto (con AF continuo) di 4,8 fps. La fotocamera può effettuare fino a 350 scatti per carica, sebbene non possa essere ricaricata tramite una connessione USB.

La fotocamera produce JPEG con colori incisivi, sebbene l’obiettivo del kit 14-42 mm non sia tremendamente nitido. I numerosi filtri artistici di E-PL9 consentono di produrre foto creative con uno sforzo quasi nullo.

È possibile registrare video a 4K / 30p (o 24p) su E-PL9, anche se solo nella modalità filmato dedicata. La qualità a questa risoluzione è molto buona su E-M10 III e ci aspettiamo lo stesso qui.

La E-PL9 di Olympus è un’attraente fotocamera mirrorless economica che semplifica le riprese creative. Finché non ti avventuri troppo nel sistema di menu è facile da usare e i proprietari possono aspettarsi una solida qualità di immagini e video, un sistema AF affidabile e buone funzionalità di connettività.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

Sony Alpha a5100

Sony Alpha a5100

24.3MP APS-C CMOS sensor | Hybrid AF system | Tilting touchscreen LCD

La Sony a5100 utilizza lo stesso sensore APS-C da 24,3 MP e il processore di immagini BIONZ X del fratello maggiore Sony a6000. È un’alternativa point-and-shoot basata su touchscreen alla a6000, ma offre la stessa autofocus veloce e precisa, Wi-Fi integrato, NFC e un display LCD inclinabile.

Fisicamente, la a5100 è sorprendentemente leggera in mano, per non dire molto compatta. Detto questo, l’impugnatura è di buone dimensioni e la fotocamera è comoda da impugnare. Ancora una volta, però, alcuni tiratori esperti troveranno frustrante la mancanza di controlli diretti. Lo schermo LCD sensibile al tocco dell’A5100 può essere ruotato di 180 gradi per i selfie. Ha anche un pulsante “aiuto” sul retro della fotocamera per guidare i tiratori e include un piccolo flash pop-up.

La natura “inquadra e scatta” della fotocamera non dovrebbe essere interpretata nel senso che la a5100 non è in grado. Contiene lo stesso impressionante sistema AF della a6000, che abbiamo scoperto essere il migliore in termini di velocità e precisione dell’autofocus. Il sistema AF sfrutta anche la capacità del sensore di immagini di identificare gli elementi della scena e fa un buon lavoro nel mantenere la messa a fuoco sul soggetto, che si tratti di un giocatore sportivo o del volto di qualcuno. Questo è vero anche nel video, grazie ai 179 punti di rilevamento di fase sul sensore.

Per quanto riguarda le prestazioni, la a5100 può esplodere fino a 6 fps, il che è abbastanza tipico tra i suoi pari. La qualità complessiva dell’immagine è molto buona, sia per l’output JPEG che Raw, anche se i JPEG ISO elevati soffrono di una riduzione del rumore aggressiva. Anche la qualità del video è buona; la fotocamera può acquisire 1080p / 60/30/24 fps utilizzando il codec XAVC S e offre un microfono stereo incorporato.

Per coloro che desiderano semplicemente una fotocamera incredibilmente compatta e leggera che possano impostare e dimenticare, la a5100 è una scelta eccellente.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon

Sony Alpha a6000

Sony a6000

La Sony a6000 è una fotocamera mirrorless dotata di un sensore APS-C da 24,3 MP, abbinata a un impressionante sistema AF ibrido, mirino elettronico, quadranti a doppio controllo e schermo inclinabile. Sebbene lunga nel dente, è ancora una delle macchine fotografiche più arrotondate in questo roundup. Ciò non significa che vada meglio di tutti i suoi concorrenti in ogni disciplina, ma offre una serie di capacità convincenti.

La fotocamera stessa gestisce bene, con ampi pulsanti personalizzabili, doppie manopole di controllo, una manopola di compensazione dell’esposizione dedicata e un menu rapido. È molto comodo in mano e abbastanza leggero. Il mirino della a6000 ha 1,44 M di punti, il che è buono ma non spettacolare. Per quanto riguarda le prestazioni, offre una velocità di scatto di 11 fps, con tracking del soggetto, acquisizione video Full HD fino a 1080 / 60p e connettività Wi-Fi e NFC.

Il sistema di autofocus della a6000 offre velocità, precisione e copertura con i suoi 179 rilevatori di fase sensibili alla profondità e 25 punti di rilevamento del contrasto. Il sistema AF sfrutta anche la capacità del sensore di immagini di sapere su cosa mettere a fuoco, che si tratti del soggetto iniziale o di un viso rilevato. Le prestazioni AF continue che definiscono la classe assicurano quindi che la fotocamera mantenga la messa a fuoco del soggetto, anche se è in movimento, anche a 11 fps, e anche in video (con poca o nessuna caccia). Il soggetto può spostarsi in qualsiasi punto della scena per l’avvio, grazie alla più estesa copertura della cornice AF che abbiamo mai visto.

La qualità delle immagini è buona, sia che tu stia semplicemente riprendendo JPEG o acquisendo file Raw. In condizioni di scarsa luminosità, le prestazioni Raw e la gamma dinamica sono in ritardo rispetto ai migliori concorrenti APS-C, ma rimangono rispettabili. Tuttavia, i JPEG ripresi con ISO elevati possono soffrire di una riduzione del rumore troppo aggressiva, quindi ricordati di abbassare le impostazioni di riduzione del rumore nella fotocamera. Un’altra considerazione: mentre la linea di vetri Sony con attacco E cresce, gli obiettivi per questo sistema possono essere costosi, se disponibili.

Durante le riprese video, gli utenti hanno il pieno controllo manuale con picchi di messa a fuoco e avvisi zebra e funzionalità di rilevamento completo del volto e tracciamento continuo. E in generale, la qualità del video è abbastanza buona, specialmente con l’aggiunta del formato XAVC S tramite un aggiornamento del firmware.

Nel complesso, la Sony a6000 è una fotocamera incredibilmente completa che offre diverse funzionalità di prima classe a un prezzo molto ragionevole. Che tu sia un genitore per la prima volta che desideri scatti a fuoco o video del tuo neonato senza pensarci troppo, o un fotografo di uccelli in volo in cerca di un maggiore controllo di un punto e scatta, vorrai dare a questa fotocamera qualche seria considerazione.

Clicca qui per scoprire il prezzo su Amazon