10 Obiettivi Sony FE (Full Frame) Da Avere

Un’occhiata da vicino ai migliori obiettivi Sony FE per le fotocamere mirrorless Sony Full Frame, dai tele ai grandangoli

Sony 16-35mm f4 rocky beach photo

Le fotocamere mirrorless full frame Sony hanno creato molto chiacchiericcio nel mondo della fotografia, e continuano a migliorare ad ogni uscita. E’ vero che le opzioni per gli obiettivi Sony FE sono ancora limitate rispetto a quanto offrono Canon e Nikon, ma la collezione sta crescendo ed è ancora più impressionante nel 2019 di quanto fosse un anno fa. Di seguito analizziamo i migliori obiettivi Sony FE (full frame), inclusi zoom e obiettivi Prime, dai grandangoli ai teleobiettivi. Vista la forte relazione tra Sony e Zeiss, ci sono svariate opzioni di alto livello che dovrebbero far felice anche il più esigente dei fotografi.

1. Sony 24-70mm f/2.8 GM

Sony 24-70mm f2.8G lens

Categoria: Viaggio/ritratto
Peso: 31.3 oz.
Cosa ci piace: Qualità ottica eccellente.
Cosa non ci piace: Pesante e costoso.

Il 24-70mm f/2.8 GM è l’obiettivo che ha fatto diventare le mirrorless full frame Sony davvero competitive rispetto alle Reflex Canon e Nikon. Per Sony FE, il primo ad arrivare è stato il mediocre Sony 28-70mm f/3.5-5.6, poi il decente Sony 24-70mm f/4, ma nessuno era all’altezza degli standard professionali dei concorrenti a questo range di zoom. Ecco invece il 24-70mm f/2.8 GM, che è super nitido, crea un bokeh superbo, ed è estremamente ben fatto. Tutto considerato, potrebbe essere il miglior 24-70mm f/2.8 sul mercato in assoluto.

Se state cercando il miglior zoom FE in termini di qualità ottica, il 24-70mm f/2.8 GM è quello che fa per voi. Ma anche questo obiettivo ha i suoi difetti. Il primo è il prezzo, sopra i 2000€ il che lo rende considerevolmente più caro del Canon 24-70mm f/2.8 o del Nikon 24-70mm f/2.8. E’ anche più pesante di entrambi i concorrenti. Su una fotocamera compatta come la Sony a7R III, risulta sicuramente ingombrante e pesante. Ma il 24-70mm f/2.8 GM si riscatta con la qualità delle immagini che produce, che è ciò che lo rende il miglior obiettivo Sony FE.

Vedi il Sony 24-70mm f/2.8 GM

2. Sony 16-35mm f/2.8 GM

Sony 16-35mm f2.8 GM lens

Categoria: Grandangolo
Peso: 24 oz.
Cosa ci piace: Performance ottiche ottime.
Cosa non ci piace: Più costoso e pesante rispetto alla versione f/4.

Quando esisteva solo il 16-35mm f/4, eravamo tutti piuttosto felici con la qualità delle immagini prodotte. Ma l’anno scorso, Sony ha ggiunto la versione G Master, pensata per i fotografi di paesaggi e altri professionisti del grandangolo. Per farla breve, questo obiettivo è semplicemente fantastico. E’ estremamente nitido in tutte le regolazioni, si comporta benissimo in condizioni di scarsa luminosità per uno zoom grandangolo, e crea immagini vive e vibranti che difficilmente si potranno riprodurre fuori dalla famiglia GM.

La vera domanda è se dobbiate spendere o meno i soldi per il 16-35mm f/2.8. La versione f/4 descritta sotto è un’ottima lente, e vi farà risparmiare circa 800€ e qualche grammo di peso. Inoltre, molta gente non usa il 16-35mm in condizioni di scarsa luminosità molto spesso, come può essere per uno zoom 24-70mm f/2.8, e le fotocamere Sony hanno una sensibilità ISO ottima. La risposta è che sono entrambe ottime scelte, ma quando è disponibile un modello GM, in generale consigliamo di optare per quello.

Vedi il Sony 16-35mm f/2.8 GM

3. Sigma 85mm f/1.4 Art

Sigma 85mm f1.4 for Sony

Categoria: Ritratto
Peso: 39.9 oz.
Cosa ci piace: Più nitido del Sony’s 85mm f/1.4 ad un prezzo minore.
Cosa non ci piace: Incredibilmente pesante.

La lunga attesa per un obiettivo Sigma Art con attacco Sony FE è finalmente finita. In cima alla lista c’è l’85mm f/1.4, che è straordinariamente nitido, crea ottimi bokeh, e compete molto da vicino con la versione Sony GM in termini di qualità delle immagini, ad un prezzo decisamente inferiore. Basandoci su quanto abbiamo già visto con il Sigma 85mm f1/.4 per Canon e Nikon, questo dovrebbe essere un obiettivo superbo in grado di accontentare anche i fotografi più esigenti.

Il peso del Sigma 85mm f/1.4 è sicuramente il suo difetto più grande. E’ più pesante del Sony 85mm f/1.4 GM, che potrebbe essere un grosso problema per quelli che cercano di ridurre il peso totale della loro borsa fotografica. Inoltre, il Sigma non è completamente resistente alle intemperie, anche se ha un qualche tipo di guarnizione sull’attacco. Per un altro obiettivo Sigma Art molto interessante, date un’occhiata al nuovo Sigma 35mm f/1.4 di seguito.

Vedi il Sigma 85mm f/1.4 Art

4. Sony 55mm f/1.8

Sony 55mm f1.8 FE lens

Categoria: Viaggio/ritratto
Peso: 9.9 oz.
Cosa ci piace: Nitido e più leggero del 50mm f/1.4.
Cosa non ci piace: Se siete fanatici del bokeh, questo obiettivo potrebbe lasciarvi leggermente delusi.

Per la nostra top lente “normale” per mirrorless Sony full frame, è stata una battaglia tra il 55mm f/1.8 e il 50mm f/1.4 qui sotto. I professionisti e gli appassionati amano il più luminoso f/1.4, ma il 55mm f/1.8 offre ottima nitidezza ed è più economico. Entrambi gli obiettivi sono di gran lunga superiori al deludente 50mm f/1.8, con un prezzo sicuramente attraente ma non all’altezza degli standad delle mirrorless full frame Sony.

Dal punto di vista della qualità ottica, il 55mm f/1.8 è sorprendentemente impressionante. Avrete parecchia nitidezza e bokeh per un f/1.8, e l’autofocus è eccellente. Inoltre, il 55mm f/1.8 è considerevolmente più leggero del 50mm f/1.4. E con le capacità ISO elevate delle fotocamere Sony, non c’è poi tutto questo gran bisogno di spendere 500€ in più per guadagnare meno di uno stop di diaframma. La verità è che non potete sbagliare in qualsiasi caso, personalmente abbiamo preferito il peso minore ed il prezzo più contenuto del f/1.8.

Vedi il Sony 55mm f/1.8

5. Sony 70-200mm f/2.8 GM

Sony 70-200mm f2.8 GM lens

Categoria: Teleobiettivo
Peso: 52.2 oz.
Cosa ci piace: Qualità ottica e costruttiva professionale.
Cosa non ci piace: Estremamente pesante e costoso.

Potrebbe esserci dell’affaticamento da G Master prima della fine di questo articolo, ma la serie di lenti premium di Sony è realmente così valida. L’anno scorso abbiamo avuto il 70-200mm f/4 classificato piuttosto in alto vista la difficoltà nel reperire la versione f/2.8 GM, ma apparentemente il problema è stato risolto ed è ora disponibile nella maggior parte degli store online e non. Nonostante il peso notevole ed il prezzo, il 70-200mm f/2.8 non delude. L’obiettivo è super nitido, mette a fuoco in modo estremamente veloce e preciso, e produce bokeh cremosi. Se la qualità dell’immagine è la vostra maggior priorità in un teleobiettivo, la scelta è chiara, prendete la versione GM.

La buona notizia è che il Sony 70-200mm f/4 non è poi tanto peggio. Questo obiettivo è ragionevolmente nitido, molto più leggero della versione f/2.8, e più di 1000€ più economico. Inoltre, entrambi questi obiettivi offrono lo stabilizzatore ottico, estremamente utile a questo tipo di lunghezze focali. Ma personalmente facciamo davvero fatica a passare oltre la versione G Master quando disponibile, senza menzionare che l’f/4 è buono ma non strabiliante da un punto di vista ottico. Per ulteriore zoom, date un’occhiata al 100-400mm di seguito (e si, è una lente GM).

Vedi il Sony 70-200mm f/2.8 GM

6. Zeiss Batis 18mm f/2.8

Zeiss Batis 18mm f2.8 for Sony

Categoria: Grandangolo
Peso: 11.6 oz.
Cosa ci piace: Incredibilmente nitido e ottima resa cromatica.
Cosa non ci piace: Non pesante ma leggermente ingombrante.

Una fotocamera come la Sony A7R III è un’opzione molto attraente per tutti i paesaggisti seri, con un peso contenuto ed un sensore ad altissima risoluzione. E anche se il 16-35mm f/2.8 menzionato sopra può rivelarsi l’obiettivo grandangolare FE più versatile, il Zeiss Batis 18mm f/2.8 è la lente Prime per eccellenza. A questa lunghezza focale, accoppiato alla a7R III, è un sogno che diventa realtà.

Ma quanto è veramente buono il Batis 18mm f/2.8? E’ estremamente nitido su tutta l’area dell’immagine (gli obiettivi Zeiss sono famosi per la loro nitidezza), ha molta poca distorsione, quasi assente, una resa cromatica incredibile, ed un autofocus piuttosto veloce. Inoltre, l’obiettivo ha un peso ragionevole ed è costruito per durare una vita. Le altre opzioni Zeiss per i grandangoli includono il 21mm Loxia, ma con la sola messa a fuoco manuale e una lunghezza focale leggermente più lunga di quanto ci piace per la paesaggistica.

Vedi lo Zeiss Batis 18mm f/2.8

7. Sony 16-35mm f/4

Sony 16-35mm f4 lens

Categoria: Grandangolo
Peso: 18.3 oz.
Cosa ci piace: Ottma qualità ottica.
Cosa non ci piace: Meno performante della versione GM in condizioni di scarsa luminosità.

Cominceremo col dire che siamo stati early adopter del Sony 16-35mm f/4. Basandoci sulle ricerche condotte, ci è sembrato il miglior 16-35mm sul mercato inclusi i modelli più conosciuti di Canon e Nikon. E visto che questo è stato il primo zoom grandangolo per Sony FE, un gran numero di professionisti hanno fatto l’acquisto in attesa dell’inevitabile versione GM. Le performance ottiche sono nel complesso molto buone: l’obiettivo è nitido, ha una distorsione ragionevole, ed è resistente alle intemperie.

Non è una scelta facile tra il 16-35mm f/4 e la versione f/2.8 GM di cui sopra. Per certi versi, speravamo che la versione GM fosse deludente rispetto alle aspettative (illusi) e per cui sarebbe stato facile tenersi la versione f/4. Una cosa importante da tenere a mente è che molti fotografi di paesaggistica generalmente scattano con condizioni di luce naturale buona, e spesso non necessitano dello stop extra di diaframma. Inoltre, risparmierete circa 800€ e qualche grammo di peso nel processo, che non è da poco.

Vedi il Sony 16-35mm f/4

8. Sony 24-105mm f/4

Sony 24-105mm f4 lens

Categoria: Tutto in uno
Peso: 23.4 oz.
Cosa ci piace: L’obiettivo che fa tutto.
Cosa non ci piace: Sacrificherete qualche stop di diaframma in favore di uno zoom maggiore.

Prima del 24-105mm f/4, la lineup di Sony appariva incompleta di un obiettivo da un prezzo ragionevole, adatto a tutte le situazioni. Il vecchio 24-70mm f/4 era un buon inizio, ma ha deluso leggermente le aspettative, soprattutto vista l’elevata risoluzione degli ultimi modelli di mirrorless Sony. Mentre il 24-240mm è un’opzione versatile ma l’elevato range di zoom significa che manca di perfomance “pro” a livello ottico. Con il nuovo 24-105mm f/4, Sony ha un vincitore. A poco meno di 1400€, questo obiettivo offre una nitidezza impressionante su tutta l’area dell’immagine ed un’ottima versatilità per tutto quello che va dal grandangolo ai ritratti.

Molti considerando l’acquisto di questo obiettivo spesso sono indecisi tra questo ed il 24-70mm GM sopra. Quali sono le maggiori differenze, prezzo escluso? Noterete più distorsione e vignetting sul 24-105mm, che può essere facilmente corretta in post produzione. E sacrificherete un po’ di performance in condizioni di luce non ottimale con un’apertura diaframma massima a f/4. Ma con le capacità ISO elevate delle ultime fotocamere mirrorless Sony, potrebbe essere un compromesso accettabile considerando il risparmio economico ed il range aumentato. Se siete alla ricerca di un obiettivo tutto fare per un uso in viaggio o da tutti i giorni, il 24-105mm è un’ottima scelta.

Vedi il Sony 24-105mm f/4

9. Sigma 35mm f/1.4 Art

Sigma 35mm f1.4 for Sony

Categoria: Viaggio/ritratto
Peso: 23.4 oz.
Cosa ci piace: Super nitido e decisamente più economico della versione Sony
Cosa non ci piace: Autofocus leggermente più lento del Sony 35mm f/1.4

Se siete amanti della street photography e della fotografia da viaggio e state cercando un obiettivo semplice e di alta qualità in grado di soddisfare tutti i vostri bisogni, vi raccomandiamo caldamente di optare per una lente Prime 35mm. Sfortunatamente, le due opzioni disponibili per Sony sono o leggermente deludenti (35mm f/1.8) o estremamente costose (35mm f/1.4). Ed è qui che entra in gioco la serie Art di Sigma, che di recente ha lanciato i suoi modelli con attacco Sony, con il suo nuovo 35mm f/1.4. Questo obiettivo è estremamente nitido e vi farà risparmiare parecchio se comparato all’equivalente di Sony.

A parte le solite lamentele sugli obiettivi Sigma ed il loro eccessivo peso e ingombro, la preoccupazione maggiore con il 35mm f/1.4 Art è la velocità dell’autofocus. Avrete più “hunting” con questo obiettivo rispetto all’obiettivo nativo Sony e spesso il Sigma farà fatica a bloccare la messa a fuoco, il che si può rivelare frustrante quando si cerca di scattare soggetti in movimento. Le opinioni a riguardo sono miste, ed il prezzo è significativamente minore tanto da farci quasi dimenticare questo “piccolo” difetto.

Vedi il Sigma 35mm f/1.4 Art

10. Sony 50mm f/1.4

Sony 50mm f1.4 FE lens

Categoria: Travel/portrait
Peso: 27.4 oz.
Cosa ci piace: Performance in condizioni di scarsa luminosità migliori del 55mm f/1.8.
Cosa non ci piace: Peso piuttosto elevato per una lente prime.

Come menzionato sopra, apprezziamo il prezzo più basso e l’ingombro minore del 55mm f/1.8, ma per coloro che vogliono qualcosa di più luminoso e con più bokeh, il Sony 50mm f/1.4 è quello che fa al caso loro. Questo obiettivo è super nitido anche alla massima apertura di diaframma, produce un bokeh cremoso che semplicemente non potrete replicare con un obiettivo più “lento”, ed è costruito in maniera ineccepibile. E’ il meglio che si possa chiedere a un 50mm.

I problemi con il Sony 50mm f/1.4 sono il peso elevato così come il prezzo. E’ facile passarci sopra se il 50mm è la lunghezza focale principale per voi, ma il 55mm f/1.8 svolge un ottimo lavoro senza questi due difetti. E se avete una vera affinità per il 50mm e soldi da spendere, c’è sempre il Meyer-Optik Nocturnus 50mm f/0.95 II, disponibile per mirrorless Sony a circa 3000€ di prezzo.

Vedi il Sony 50mm f/1.4

7 Obiettivi Sony FE che non ce l’hanno fatta

11. Sony 24-240mm f/3.5-6.3

Sony 24-240mm FE lens

Categoria: Tuttofare
Peso 27.5 oz.
Cosa ci piace: Il massimo in termini di comodità.
Cosa non ci piace: Una fotocamera Sony a7R probabilmente merita di meglio.

I fotografi amatoriali spesso sono attratti dalla convenienza di un obiettivo tuttofare, giustamente a nostro parere. Elimina buona parte del processo decisionale e del cambio di obiettivo sulla scena. In altri articoli abbiamo raccomandato obiettivi tuttofare, sopratutto per fotocamere APS-C, ma è tutto più complicato quando si parla di un sistema di qualità stellare come Sony FE.

Il Sony 24-240mm f/3.5-6.3 copre un buon range di zoom dal grandangolo a tele, è l’unico obiettivo presente in questa lista con questa caratteristica. E’ anche venduto ad un prezzo ragionevole, per circa 1000€, potrete sostituire per intero la vostra borsa fotografica. Ad ogni modo, dal punto di vista ottico, questo obiettivo semplicemente non è all’altezza. Non è particolarmente nitido, ha livelli abbastanza alti di distorsione e l’autofocus è mediocre. In generale, capiamo la convenienza e pensiamo che sia un obiettivo adatto per chi ha problemi di budget, ma alla fine non arriva al livello delle opzioni menzionate in questo articolo.

Vedi il Sony 24-240mm f/3.5-6.3

12. Sony 28mm f/2

Sony 28mm f2 FE lens

Categoria: Grandangolo/viaggi
Peso: 7.1 oz.
Cosa ci piace: Ottimo prezzo (per un obiettivo FE).
Cosa non ci piace: Lunghezza focale non standard.

C’è parecchio da dire sul 28mm f/2 di Sony, soprattutto riguardo al prezzo. A circa 450 € di prezzo, questo è l’obiettivo FE più economico presente in questa lista, e di gran lunga. Sony non si è alleata con Zeiss per questo particolare modello, ma il resto rimane praticamente uguale: l’obiettivo è nitido, ottimo in condizioni di scarsa luminosità, e robusto. Il 28mm f/2 sicuramente non è pensato per i professionisti, ma è ottimo per coloro che si avvicinano al mondo FE e non hanno budget elevati.

Un problema piuttosto grosso che abbiamo con il Sony 28mm f/2 è la lunghezza focale. 28mm è più lungo di quanto vorremmo per scatti panoramici, ma troppo corto per la fotografia di viaggio e la ritrattistica. Potete sempre avvicinarvi al soggetto per mimare un 35mm o un 50mm, ma 28mm certamente non sarebbe la nostra prima scelta. 42mm su sensore Sony APS-C è più appetibile, che è il motivo per cui molti finiscono con l’usare questo obiettivo.

Vedi il Sony 28mm f/2

13. Sony 100-400mm f/4.5-5.6 GM

Sony 100-400mm f4.5-5.6 GM lens

Categoria: Teleobiettivo
Peso: 49 oz.
Cosa ci piace: Un super-teleobiettivo all’altezza della Sony a9 (e della a7R III).
Cosa non ci piace: C’è chi potrebbe dover ricorrere ad un teleconverter per aumentarne ulteriormente la portata.

Sony ha centrato l’obiettivo nel 2017 con l’uscita della velocissima Sony a9, ma era necessario un teleobiettivo all’altezza. A colmare il vuoto ci pensa il Sony 100-400mm f/4.5-5.6, un altro obiettivo premium nella lineup G Master. Per i fotografi sportivi e d’azione professionisti, rappresenta un’opzione ideale per mirrorless Sony, e ne vedremo parecchi al prossimo Super Bowl, o ai prossimi Giochi Olimpici.

Incredibilmente, il 100-400mm f/4.5-5.6 è circa delle stesse dimensioni del 70-200mm f/2.8 menzionato sopra, ed è ragionevolmente leggero per un obiettivo di questo tipo. Per coloro che necessitano di ulteriore portata, Sony offre due teleconverters rispettivamente a 1.4x e 2.0x, entrambi compatibili con questo obiettivo sulla a9 e la a7R III. E tenete d’occhio il nuovo Sony 400mm f/2.8, altra opzione estremamente interessante per Sony full frame.

Vedi il Sony 100-400mm f/4.5-5.6 GM

14. Zeiss Loxia 21mm f/2.8

Zeiss Loxia 21mm f2.8 lens

Categoria: Wide angle
Peso: 13.9 oz.
Cosa ci piace: Estremamente nitido.
Cosa non ci piace: La messa a fuoco manuale non è per tutti.

Se state pensando di acquistare un obiettivo prime grandangolare per mirrorless Sony, Zeiss è la marca da scegliere. Per quando riguarda le opzioni, il punto di differenza maggiore tra le serie Loxia e Batis è che la prima ha la messa a fuoco manuale. Questo potrebbe essere un grosso problema per qualcuno, ma coloro che desiderano cimentarsi con la messa a fuoco manuale spesso scoprono che è relativamente facile, precisa e divertente.

Per quanto riguarda la qualità delle immagini, lo Zeiss Loxia 21mm non vi deluderà sicuramente. E’ ridicolmente nitido su tutta l’inquadratura angoli compresi, ragionevolmente luminoso a f/2.8, e costruito come un qualsiasi obiettivo professionale. E’ dura la scelta tra questo e il Batis 18mm sopra, che ha l’autofocus ed è più wide, ma offre una qualità ottica simile. Di sicuro non potete sbagliare con entrambi, e per coloro che si specializzano in fotografia grandangolare, le Prime di Zeiss sono una vera manna dal cielo.

Vedi lo Zeiss Loxia 21mm f/2.8

15. Sony 70-300mm f/4.5-5.6

Sony 70-300mm FE lens

Categoria: Teleobiettivo
Peso: 30.1 oz.
Cosa ci piace: Uno degli obiettivi con maggiore portata tra gli obiettivi Sony FE.
Cosa non ci piace: Non ottimale in condizioni di scarsa luminosità.

Fino a prima del 100-400mm G Master, il 70-300mm f/4.5-5.6 era l’unica alternativa disponibile per scattare oltre i 200mm. Era in effetti l’obiettivo Sony FE con la portata maggiore. Sfortunatamente, la qualità ottica di questo obiettivo lascia un po’ a desiderare. In particolare, tende ad essere nitido al centro ma piuttosto soft sui bordi, e può trovarsi in difficoltà in condizioni di luce non ottimale con un’apertura diaframma massima di f/4.5-5.6. Su fotocamere Sony full frame come la a7R III, probabilmente farà fatica a stare al passo con il sensore. Tutto considerato, vi piace il Sony 70-300mm f/4.5-5.6 anche se il suo posto secondo noi è una fotocamera APS-C piuttosto che una full frame.

Vedi il Sony 70-300mm f/4.5-5.6

16. Sony 12-24mm f/4

Sony 12-24mm f4 lens

Categoria: Grandangolo
Peso: 19.9 oz.
Cosa ci piace: Un vero grandangolo ultra-wide per Sony full frame.
Cosa non ci piace: Non è possibile utilizzarlo con filtri.

La grossa notizia del 2017 è stata l’uscita del 16-35mm f/2.8 GM, ma Sony l’ha accoppiato col nuovo 12-24mm f/4. Primo, abbiamo apprezzato lo sforzo. Personalmente crediamo che un obiettivo di qualità 16-35mm sia abbastanza wide per la maggior parte degli utilizzi, ma c’è sicuramente una domanda di veri ultra-wide e Sony ha risposto alla chiamata. Anche se non è una lente GM, il 12-24mm se la cava comunque molto bene: è nitido, ha un falloff minimo sugli angoli ed è relativamente leggero. Per gli specialisti del grandangolo che amano spingersi oltre i limiti, questo è il vostro obiettivo.

Quali sono i difetti del Sony 12-24mm f/4? Il primo è la versatilità: vale la pena spendere i soldi se avete in programma di utilizzarlo spesso (e soprattutto siete in grado di utilizzarlo). Secondo, la performance con poca luce ed il bokeh non sono assolutamente entusiasmanti come il 16-35mm GM. Infine, l’obiettivo non accetta filtri che si avvitano a causa della sua forma a bulbo. Problemi a parte, è un obiettivo molto divertente che va a complementare il 24-70mm f/2.8 in termini di lunghezza focale.

Vedi il Sony 12-24mm f/4

17. Sony 24-70mm f/4

Sony 24-70mm f4 FE lens

Categoria: Viaggio/ritratto
Peso: 15.2 oz.
Cosa ci piace: Decisamente versatile.
Cosa non ci piace: Soffre di distorsione e poca nitidezza.

Prima dell’uscita del 24-70mm f/2.8 GM, la nostra scelta top su questa lista, il 24-70mm f/4 era l’unico obiettivo Sony FE a questa popolare lunghezza focale. Vogliamo farci piacere questo obiettivo, ma la versione f/4 semplicemente non è all’altezza dal punto di vista ottico. La distorsione è notevole, e non è esattamente nitido soprattutto agli angoli, e lo stabilizzatore ottico è del tutto superfluo dal momento che è offerto sul corpo macchina Sony. Non è un brutto obiettivo, soprattutto quando accoppiato con una delle Alpha più vecchie. Vi risparmierà anche parecchio peso per i trasporti più lunghi e impegnativi. Ma per una fotocamera moderna ad alta risoluzione come la Sony a7R III, preferiamo spendere qualcosa in più per la versione f/2.8 od optare per il tuttofare 24-105mm f/4 menzionato sopra.

Vedi il Sony 24-70mm f/4