Fotocamera Iphone X Recensione

Fotocamera iPhone X

Caratteristiche principali Foto/Video

  • Sensori doppi 12MP
  • 28/56mm equivalente 35mm
  • F1.8/2.4 diaframma
  • On-sensor phase detection
  • Quad-LED flash
  • DNG Raw con possibilità di modifica con app terze parti
  • 4K video a 60 fps
  • 1080p 120/240fps slow-motion video
  • 7MP ‘TrueDepth’ camera frontale diaframma F2.2

L’iPhone X è dotato due fotocamere da 12 megapixel sul retro, come sull’iPhone 8 Plus, che lo rendono l’iPhone più piccolo a beneficiare di due sensori.

iPhone X

La fotocamera iPhone X grandangolare principale è dotata di stabilizzatore ottico con un’apertura diaframma massima di f/1.8, come sugli altri iPhone del 2017, ma il teleobiettivo è stato aggiornato. Anche quest’ultimo è ora dotato di stabilizzatore ottico, con il diaframma aumentato da f/2.8 a f/2.4. Entrambi gli upgrade rendono la fotocamera iPhone X molto più performante con luce scarsa, un’area in cui iPhone ha sempre fatto fatica in passato.

Apple dice di aver completamente ricostruito il sensore, aumentandone le dimensioni e la velocità, ed è dotato di un nuovo ISP (image signal processor) per texture e colori migliori.

Le foto scattate con la fotocamera iPhone X principale sono veramente eccezionali, alla pari solo il Google Pixel 2 e l’Huawei’s Pro Pro. Le foto sono più sature rispetto agli iPhone precedenti, anche se non ai livelli Samsung, con colori vividi e un range dinamico ottimo. Questo lo rende eccellente per gli scatti paesaggistici, offrendo un fantastico feeling di profondità.

iPhone X Photo sample
Il range dinamico è davvero ottimo
iPhone X Photo sample
Riesce ad evitare la sovraesposizione ed i colori sono ottimi
iPhone X Photo sample
Ottima profondità con i soggetti a distanza
iPhone X Photo sample
Paesaggi fantastici anche con zoom 2x

Non abbiamo trovato una situazione in cui non siamo rimasti impressionati dalla fotocamera iPhone X. Anche con poca luce produce immagini pulite, vivide e con rumore minimo, senza arrivare a sovraesporre le fonti di luce.

Se la cava ottimamente anche con i ritratti, specialmente con la nuova fotocamera secondaria e l’opzione Portrait Mode in continua evoluzione. L’apertura di diaframma maggiore e l’aggiunta dell’OS significa che potrete scattare ritratti anche quando la luce non è ottimale, con risultati eccellenti.

iPhone X Photo sample
Gestisce ottimamente situazioni con poca luce e tante fonti diverse di illuminazione
iPhone X Photo sample
La modalità Portrait Mode è stata migliorata per scattare ritratti con poca luce
iPhone X Photo sample
Anche le parti scure sono ricche di dettagli
iPhone X Photo sample
Ottimo range dinamico

Leggermente meno impressionante è la gamma di effetti disponibili per queste foto. Contour light è la migliore, aggiunge piccoli effetti di luce intorno alle guance e gli occhi, ma le due opzioni “Stage light” si possono considerare ancora sperimentali. Questa tagliano fuori l’intera persona, e la sostituiscono con lo sfondo nero. L’idea è ottima, ma i risultati hanno un feeling amatoriale.

E’ possibile girare video a 240fps slow motion a 1080p, e 4K a 60fps. L’iPhone X e iPhone 8 sono stati i primi device a supportare i 4K, ma sono stati poi raggiunti da telefoni Android come il Galaxy S9 e l’LG G7. Per utilizzare il 4K a 60fps, dovrete usare il nuovo formato proprietario Apple HEVC, che non ha dato problemi di compatibilità per quello che abbiamo potuto vedere.

Con il passaggio alla fotocamera frontale True Depth, Apple ha abilitato la modalità Portrait Mode anche sulla fotocamera da selfie da 7 megapixel. Questa caratteristica è stata molto enfatizzata durante l’annuncio di iPhone X, ma in realtà lascia un po’ a desiderare. Non siamo riusciti a scattare un ritratto con la camera frontale che non sfuocasse la parte sbagliata della foto, o creasse strani effetti sui capelli. Speriamo venga migliorata a livello di software col tempo.

Qualità dell’immagine

Come detto in precedenza, la qualità fotografica di iPhone X dipende sia dal software che dall’hardware. E sfortunatamente, è difficile riuscire a controllare perfettamente cosa sceglierà di fare iPhone quando si scatta una particolare scena, in particolare soggetti in movimento e movimento della fotocamera andranno ad impattare sul risultato finale.

Prima di passare all’analisi della qualità delle JPEG prodotte, vogliamo ricordare che iPhone X supporta il nuovo formato HEIF. Questo formato permette di immagazzinare le foto con metà dello spazio occupato rispetto ad una tradizionale JPEG senza perdita di qualità. Non tutti i device sono in grado di leggere questo formato al momento, quindi potreste incontrare qualche difficoltà in questo senso, ma la conversione è semplice ed in alcuni casi automatica al momento dell’importazione (Apple Image Capture lo fa, ma Windows Photo non supporta il nuovo formato al momento).

Qualità JPEG

Andiamo ad analizzare la qualità delle JPEG prodotte da iPhone X, che è il modo in cui verrà utilizzato dalla maggior parte degli utenti. Abbiamo inquadrato la scena utilizzando la lente principale, ed abbiamo utilizzato l’app di default per scattare la foto, che ne controlla tutte le impostazioni di esposizione. E’ anche vero che avremmo potuto utilizzare ad esempio Lightroom CC per catturare una JPEG ed avere il controllo sulle impostazioni, ma utilizza un processo diverso, abbiamo quindi optato per l’app di default di Apple.

Luce diurna
Illuminazione scarsa

Da notare che c’è una leggera differenza nell’inquadratura tra i due scatti. Crediamo che dipenda in parte dall’impossibilità di disabilitare la stabilizzazione dell’immagine per l’utilizzo del treppiede, in quanto anche due immagini consecutive possono risultare leggermente diverse; ma si può trattare anche di qualcos’altro (la messa a fuoco ad esempio non è stata costante in ogni scatto, specialmente con illuminazione scarsa.

In ogni caso, possiamo notare come i colori siano accesi e saturati nella scena con luce diurna. L’immagine risulta anche nitida e definita quando rimpicciolita, ma se effettuiamo uno zoom al 100% potreste rimanere (prevedibilmente) leggermente delusi.

Per quanto riguarda la foto con scarsa illuminazione, la scena risulta piuttosto nitida anche qui guardandola a dimensione ridotta. Ad ogni modo, per questa esposizione iPhone X ha impostato l’ISO a 125 e abbassato il tempo di esposizione a 1/4s. Al 100% di zoom si può notare un po’ di rumore. I dettagli in generale non sono eccezionali, in particolare nelle aree più scure. La cosa peggiore è che un’esposizione di 1/4s limiteranno decisamente la quantità di soggetti che potrete effettivamente scattare con questa quantità di luce.

Conclusioni

L’iPhone X offre all’utente un’esperienza fotografica su smartphone versatile, semplice e potente. La doppia lente da all’utente la flessibilità, gli effetti presenti in Portrait Mode sono impressionanti, i dettagli catturati nei Video sono eccellenti, ed un display splendido rendono le foto e i video “vivi” quando visualizzati sul device. La performance con illuminazione scarsa è leggermente deludente, ed i nuovi formati non sono esattamente user-friendly per gli utenti Windows. Nel complesso, iPhone X è uno degli smartphone con la fotocamera più potente sul mercato ad oggi.

Vedi iPhone X