Le migliori fotocamere istantanee analogiche (2017)

Le migliori fotocamere istantanee analogiche (2017)

buy motilium uk Anche se le fotocamere analogiche sono ancora in giro, la maggior parte della gente usa il proprio smartphone per fotografare. I fans dell’analogico bruciano d’amore per le loro reflex e rangefinders. Non vogliamo dire che le fotocamere analogiche hanno perso d’appeal per la massa. Infatti, le fotocamere istantanee sono diventate estremamente popolari negli ultimi anni. Dopo qualche test di laboratorio delle più vendute, la nostra preferita è stata la Fujifilm Instax Mini 90 Neo Classic.

Che vogliate usare una vecchia Polaroid Land Camera, o una fotocamera più moderna per iniziare, la fotografia istantanea continua ad avere il suo fascino, specialmente nell’era digitale. Dopotutto, cosa c’è di più magico dell’abilità di tenere le proprie fotografie tra le mani un minuto dopo averle scattate?

Se c’è una cosa da tenere a mente, è che la fotografia istantanea non è un hobby esattamente economico. Preferiamo utilizzare il fattore costo come una “scusa” per rallentare e goderci il processo fotografico. E’ un ottimo modo per immortalare il momento ancora di più, aggiungendo valore sentimentale ad ogni scatto.

Quetiapine fedex shipping Fujifilm Instax purchase lisinopril Mini 90 Neo Classic

Fujifilm offre molte diverse versioni di Instax Mini, ma non c’è dubbio che la migliore di tutte sia la Mini 90. Questa è la fotocamera di cui avete bisogno se volete tutte le funzionalità, e odiate perdere tempo con batterie non ricaricabili. A differenza delle sue sorelle maggiori della famiglia Instax Mini, la 90 è la più completa attualmente sul mercato.

L’unica pecca di questo modello è il costo decisamente superiore a quello che la maggior parte della gente potrebbe aspettarsi.

Vedi la Fujifilm Instax Mini 90 Neo Classic

Fujifilm Instax Mini 8

Questa è una delle più vecchie Fujifilm Instax che potete ancora acquistare, ed è perfetta se volete una fotocamera economica per un bambino o un ragazzo giovane. Anche se non sappiamo per quanto ancora saranno in vendita, potrete trovarle ad un prezzo decisamente inferiore rispetto alla Mini 90.

Con un investimento minimo, scegliere la Mini 8 è un ottimo modo di iniziare perchè potrete spendere i soldi risparmiati dall’acquisto della fotocamera per acquistare pellicole Instax Mini. L’unico neo di questa Instax più basilare è che non ci sono molti controlli extra, ed è sprovvista dello specchietto per i selfie.

Vedi la Fujifilm Instax Mini 8

Fujifilm Instax Wide 300

Anche se amiamo il formato Instax Mini, c’è ancora di più da amare con il formato Instax Wide, di cui si alimenta la Instax Wide 300. Questa fotocamera non entrerà facilmente nella vostra borsetta, ma scatterà foto più grandi, più simili nelle dimensioni alla classica Polaroid.

Forse l’unica pecca della Wide 300 è che il mirino è molto spostato rispetto all’obiettivo, quindi inquadrare correttamente richiederà un po’ di pratica. E’ possibile scattare selfie, ma avrete bisogno dell’apposito componente per la messa a fuoco ravvicinata.

Dal punto di vista delle features creative non è impressionante come la Mini 90, ma essendo questa l’unica opzione che avete per scattare il formato wide, è un compromesso che dovrete accettare.

Vedi la Fujifilm Instax Wide 300

Fujifilm Instax Mini 70

L’ultima arrivata tra le Instax Mini ha tutte le caratteristiche delle fotocamere più avanzate come la Mini 90, ma in un pacchetto più compatto che la mette tra le più piccole fotocamere istantanee.

Dotata di una lente da 60mm, questa fotocamera può entrare facilmente ovunque per venire con voi ovunque andiate. Non è economica come alcuni dei modelli più datati, ma la Mini 70 giustifica la differenza di prezzo includendo tutte le funzionalità come lo specchietto per i selfie.

A differenza della più economica Instax Mini 8, la super portatile Mini 7 è dotata di self-timer, una modalità macro, e perfino una modalità paesaggio.

Gli unici difetti di questa fotocamera sono la mancanza della doppia esposizione, ed il fatto che funziona con batterie CR-2 che a volte sono un po’ difficili da trovare.

Vedi la Fujifilm Instax Mini 70

Impossible Project I-1

Impossible è l’unica casa produttrice attualmente dell’originale stile di pellicola Polaroid compatibile con le vecchie Polaroid. La sua fotocamera I-1 è il primo esperimento della casa nella produzione di una fotocamera nuova, e sfortunatamente ha tutte le caratteristiche di un prodotto di prima generazione. Nonostante sia un bel pezzo di design moderno, la fotocamera è essenzialmente una fotocamera Polaroid in una scatola nuova con delle funzionalità “smart”. Un originale ring-flash a LED vi permetterà di scattare ritratti da vicino, e funge anche da indicatore di carica della batteria. La fotocamera è dotata anche di un rudimentale sistema di autofocus che seleziona automaticamente la lente adatta allo scatto che si sta tentando di eseguire.

Per il suo prezzo, ci saremmo aspettati un prodotto con una migliore esperienza fotografica, ma purtroppo attualmente la fotocamera non vale a nostro avviso il suo prezzo, specialmente se la compariamo ad una normale polaroid usata che si può trovare a qualche decina di euro. Tra la bizzarra tracolla da polso, le funzionalità estremamente limitate, la mancanza di un tappo protettivo per la lente, ed un’app disponibile solo su iOS, è un prodotto che ci sentiamo di consigliare a poche persone.

Vedi la Impossible Project I-1

Fotocamere vintage compatibili con Impossible Film

Polaroid SX-70 Land Camera

Questa fotocamera storica è indubbiamente un’icona di stile e tecnologia che è solo cresciuta in popolarità da quando ne è cessata la produzione alla fine del ventesimo secolo. Dotata di un design pieghevole, la SX-70 era un gioiello tecnologico quando è stata introdotta sul mercato. Se riuscite ad accaparrarvi una di queste fotocamere in buone condizioni, è ancora oggi una delle migliori fotocamere istantanee in circolazione.

L’unico neo è rappresentato dal costo delle pellicole. Impossible Project è una delle poche aziende che mantengono la produzione di pellicole compatibili con la SX-70, e la qualità rispetto al prezzo è tutt’altro che stellare. Detto questo, se una fotocamera lo-fi stile Instagram è lo stile che state cercando, questo è quello che avrete con queste pellicole.

La possibilità di messa a fuoco manuale della SX-70 è una gioia, e non scatterete mai più una foto con l’inquadratura sbagliata dal momento che state mirando direttamente attraverso l’obiettivo esattamente come su una reflex.

Vedi la Polaroid SX-70 Land Camera

Polaroid Spectra AF

Introdotta a metà degli anni 80, la Spectra ha rappresentato uno dei punti chiave della storia delle fotocamere istantanee. Il maggior miglioramento rispetto ad una normale Polaroid è nel fatto che il formato della Spectra è più grande, il che signigica che le foto saranno ancora più impressionanti da tenere una volta sviluppate.

Dal momento che le fotocamere Spectra sono state pubblicizzate ad appassionati ed utenti business, sono dotate generalmente di obiettivi di qualità maggiore e features più avanzate come l’autofocus Sonar. Il maggiore svantaggio di una Spectra sta nel fatto che, a differenza della SX-70, ha un mirino separato dall’obiettivo, il che potrebbe rendere l’inquadratura meno precisa. Impossible Project continua a produrre pellicole compatibili Spectra, ma come tutte le pellicole Impossible i risultati sono spesso “casuali”, e non avrete scatti consistenti come la più economica pellicola Instax Wide.

Vedi la Polaroid Spectra AF

Polaroid One-Step 600

Queste sono il fondo del barile tra le opzioni per chi cerca il classico look quadrato Polaroid, ma chi non vuole spendere una gamba e un braccio. La maggior parte di queste fotocamere hanno un flash integrato ed un mirino ottico che è spostato a sinistra rispetto all’obiettivo. Molte di queste fotocamere hanno nuove features, ma le potrete trovare spesso in ottime condizioni per pochi soldi.

Come per la Spectra, la SX-70, e le fotocamere Impossible I-type, anche le 600 sono limitate all’uso delle pellicole Impossible Project. A differenza della SX-70 questa fotocamera utilizza pellicole con un valore ISO più elevato, che ci permetterà di scattare in una maggiore varietà di situazioni. La qualità delle immagini non è la migliore, specialmente se comparata alla Instax Wide, ma se volete scatti più artistici con un budget limitato, prendete una Polaroid 600 usata e resterete più che soddisfatti.

Vedi la Polaroid One-Step 600